Diario quotidiano del 26 febbraio 2015: IMU terreni montani, si può versare senza sanzioni fino al 31 marzo

Pubblicato il 26 febbraio 2015

organizzazioni non governative (Ong): iscrizione; l’Anagrafe delle Onlus non vincolata alla modifica dello statuto; IMU agricola: versamenti senza sanzioni fino al 31 marzo; accordo rinnovato tra Equitalia e C.L.A.A.I.; Equitalia: ok all’ipoteca sull’azienda conferita nel fondo; fusione per incorporazione: garanzie fideiussorie; al via il TFR in busta paga; procollo d’intesa: equiparazione tra commercialisti italiani e sammarinesi; IVA: semplificazioni relative agli elenchi Intrastat

 Indice:

 1) Organizzazioni non governative (Ong): iscrizione all’Anagrafe delle Onlus non vincolata alla modifica dello   statuto

 2) IMU agricola: versamenti senza  sanzioni fino al 31 marzo

 3) Accordo rinnovato tra Equitalia e C.L.A.A.I.

 4) Equitalia: ok all’ipoteca sull’azienda conferita nel fondo

 5) fusione per incorporazione: garanzie fideiussorie

 6) Al via il TFR in busta paga

 7) Procollo d’intesa: equiparazione tra commercialisti italiani e sammarinesi

 8) IVA: semplificazioni relative agli elenchi Intrastat

 

1) Organizzazioni non governative (Ong): iscrizione all’Anagrafe delle Onlus non vincolata alla modifica dello statuto

Per le Ong già qualificate Onlus è ora di perfezionare l’iscrizione. Per essere inserite nell’Anagrafe delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, non è necessario adeguare gli statuti o atti costitutivi ai requisiti previsti per quei soggetti.

È più semplice l’accesso all’Anagrafe delle Onlus per le Organizzazioni non governative già riconosciute idonee dal Ministero degli Affari Esteri alla data del 29 agosto 2014. Come chiarisce infatti la risoluzione n. 22/E del 24 febbraio 2015 dell’Agenzia delle Entrate, le Ong che presentano apposita istanza d’iscrizione non sono affatto tenute ad adeguare i rispettivi statuti o atti costituivi ai fini del riconoscimento come Onlus.

Iscrizione con percorso semplificato per le Ong “storiche”, cioè già riconosciute idonee

Dunque, spiega il documento di prassi, l’iscrizione avviene senza imporre alle Ong alcuna modifica degli statuti o degli atti costitutivi. Al modello di comunicazione, quindi, non dovrà allegarsi lo statuto o l’atto costitutivo, né l’eventuale dichiarazione sostitutiva.

Tempi e modalità dell’iscrizione

L’istanza, continua la risoluzione, è presentata utilizzando l’apposito modello di comunicazione, reperibile sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate nella sezione riservata al non profit. Il modello può essere spedito in plico senza busta raccomandata con avviso di ricevimento o consegnato, in duplice copia, alla Direzione regionale competente nel cui ambito territoriale si trova il domicilio fiscale della Ong che presenta l’istanza. In particolare, nel modello, in corrispondenza della casella 14, riguardante il settore di attività, dovrà essere indicato l’acronimo “ONG”. La Direzione regionale darà comunicazione dell’avvenuta iscrizione all’organizzazione interessata.

Si ricorda, inoltre, che l’iscrizione all’Anagrafe delle Onlus secondo la procedura descritta è prevista unicamente per le Ong “idonee” alla data del 29 agosto 2014.

 

 

2) IMU agricola: versamenti senza sanzioni fino al 31 marzo

Mini-sanatoria sull’IMU agricola: grazie ad un emendamento al disegno di legge di conversione del D.L. n. 4/2015 sarà possibile procedere al versamento senza il pagamento di sanzio