Diario quotidiano del 2 febbraio 2015, voluntary disclosure studi di settore ed altro...

 

Indice:
 1) Collaborazione volontaria: raddoppio dei termini dal 2009
 2) Studi di settore: niente obbligo di adeguarsi
 3) Esonero contributivo triennale: chiarimenti dall’INPS
 4) Agenzia   delle entrate e Figc: rinnovata l’intesa per lo scambio di informazioni
 5) E’ intesa anche tra Entrate e Federazione Italiana Pallacanestro
 6) Disponibile il software per trasmettere la dichiarazione Iva 2015
7) Decreto legge Investment compact: nuova figura delle PMI innovative
 8) Operazione voluntary disclosure: on line il modello definitivo con le istruzioni
 9) Importi massimi per trattamenti di disoccupazione per l’edilizia
 10) Le novità sul regime IVA di inversione contabile (reverse charge): circolare della Fondazione commercialisti
 

 
1) Collaborazione volontaria: raddoppio dei termini dal 2009
Voluntary disclosure: raddoppio dei termini dal 2009. L’Agenzia delle entrate ritiene applicabile il raddoppio dei termini per l’accertamento a tutti gli anni d’imposta in relazione ai quali termini per l’accertamento ordinario non fossero scaduti al momento di entrata in vigore del D.L. 78/2009.
Ecco tutte le altre risposte dell’Agenzia delle entrate a Telefisco 2015.
Operazioni straordinarie, versamenti “mobili” per le società di persone
Nell’ambito delle operazioni straordinarie la data ultima per il versamento delle imposte dovute dalle società di persone è il giorno 16 del mese successivo a quello di scadenza del termine di presentazione della dichiarazione.
Società in perdita sistematica: osservazione quinquennale dal periodo d’imposta 2014
Il nuovo periodo di osservazione quinquennale trova applicazione solo a decorrere dal periodo d’imposta 2014. Di conseguenza, il periodo di osservazione triennale continua a rilevare per i periodi d’imposta 2012 e 2013.
730 precompilato: controlli formali sulla conferma degli oneri del prospetto separato
L’esclusione dal controllo formale, prevista nel caso di accettazione della dichiarazione senza modifiche direttamente da parte del contribuente o tramite il sostituto d’imposta che presta l’assistenza fiscale, opera esclusivamente in relazione agli oneri indicati nella dichiarazione precompilata, forniti dai soggetti terzi all’Agenzia delle entrate (per il 2015 interessi passivi sui mutui, premi assicurativi e contributi previdenziali).
Pertanto, nell’ipotesi in cui l’onere non sia stato indicato dichiarazione precompilata, bensì inserito nel prospetto separato, in quanto si è ritenuta necessaria una verifica del dato da parte del contribuente, anche se il contribuente riporta in dichiarazione il dato segnalato separatamente, la dichiarazione non può essere considerata “accettata senza modifiche” e, pertanto, non opera l’esclusione dal controllo formale.
Verifica delle condizioni soggettive: responsabilità esclusiva del contribuente
In ogni caso, ha poi ricordato l’Agenzia, resta fermo in capo al contribuente il controllo della sussistenza delle condizioni soggettive che danno diritto alle detrazioni e deduzioni. Tale verifica è sempre effettuata nei confronti dei contribuenti. Pertanto, in caso disconoscimento dell’agevolazione per mancanza dei requisiti soggettivi, l’imposta, la sanzione e i relativi interessi saranno comunque richiesti al contribuente, anche in caso di presentazione della dichiarazione tramite CAF o professionista.
Tale circostanza si potrebbe verificare, ad esempio, all’esito di un controllo dell’amministrazione circa l’effettiva destinazione dell’immobile ad abitazione principale ai fini della spettanza della detrazione degli interessi passivi sul mutuo contratto.
Ravvedimento operoso: confermata l’…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it