Consulenza del lavoro, circolare del 2 febbraio 2015: il nuovo regime di responsabilità negli appalti, ASPI, DURC, TFR...

inoltre – nelle 28 pagine di rassegna -: la nuova ASPI, le novità in tema di DURC per l’edilizia privata, le problematiche dell’attribuzione del TFR in busta paga… vedi indice

1) Addio alla forma cartacea nei contratti stipulati con enti pubblici

2) Agenzia delle Entrate – Circolare 31/E del 30 dicembre 2014: chiarimenti in merito all’eliminazione della responsabilità solidale fiscale

3) CCNL edilizia 1° luglio 2014 – modalità di versamento del contributo contrattuale PREVEDI

4) Messaggio INPS n. 28/2015: benefici alternativi al congedo parentale

5) Split payment – Nuove modalità di fatturazione nei confronti degli Enti pubblici

6) Edilizia privata: chiarimenti in materia di DURC – riduzione del periodo di validità a partire dal 1° gennaio 2015

7) ISTAT – Dicembre 2014 – Indice azionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI)

8) Appalti pubblici: proroga dell’anticipazione del 10% del prezzo a favore dell’appaltatore per tutto il 2015

9) INAIL – Autoliquidazione dei premi per l’anno 2014/2015 – Adempimenti previsti a carico delle Imprese

10) Ministero del Lavoro: compilazione entro il 31 gennaio del prospetto informativo disabili ai sensi dell’articolo 9, comma 6, Legge 68/1999

11) “Nuova prestazione Assicurativa Sociale per l’Impiego” (NASPI) a partire dal 1° maggio 2015: la nuova indennità di disoccupazione istituita dal Jobs act

12) La scelta di ottenere il TFR mensilmente in busta paga è irreversibile

13) INPS – Circolare n. 11 del 23 gennaio 2015 – retribuzione giornaliera minima: aggiornamento e regolarizzazione entro il 16 aprile

14) INPS – Circolare n. 12del 23 gennaio 2015: determinati i contributi previdenziali per il 2015 di colf e badanti

15) Editoria – Industria: a partire dal 1° gennaio 2015 l’adesione al fondo “SALUTE SEMPRE” è completamente a carico dell’azienda

16) L’Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 31/2014, ha anticipato per via amministrativa un emanando decreto ministeriale sulle modalità di invio e di frequenza della comunicazione che gli agenti sono tenuti ad effettuare ai fini della determinazione dell’imponibile su cui applicare la ritenuta d’acconto.

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it