Le problematiche fiscali della gestione dei rifiuti

di Marco Castellani

Pubblicato il 27 gennaio 2015

la gestione della tassa rifiuti genera alcuni aspetti complessi: il caso di locali in cui vengono prodotti rifiuti speciali non assimilati, il caso di autosmaltimento...

TARI sui di locali in cui vengono prodotti rifiuti speciali non assimilati

Il Dipartimento delle Finanze ha emanato in data 9 dicembre 2014 la Risoluzione n. 2/DF che propone alcuni chiarimenti in materia di determinazione della superficie tassabile in ambito TARI. Nello specifico la Risoluzione tratta la questione dell’assoggettamento al tributo di locali in cui vengono prodotti rifiuti speciali non assimilati, per lo più con riferimento ad aree di produzione artigianale o industriale.

Il Dipartimento adotta un’interpretazione che, basandosi sulla vigente formulazione normativa della TARI, ritiene escluse dalla tassazione le superfici in cui si formano in via continuativa e prevalente rifiuti speciali. Viene inoltre esaminato il disposto del comma 649 dell'articolo 1 della Legge n. 147/2013 (Legge di stabilità 2014), concludendo che si reputa necessario escludere altresì dalla tassazione i magazzini di stoccaggio di prodotti intermedi, così come di prodotti finiti, in quanto produttivi in modo prevalente di rifiuti speciali.

Si sottolinea il valore dirompente dell’interpretazione ministeriale, che di fatto coglie in contropiede tutte quelle amministrazio