La nuova Certificazione Unica e le nuove complicazioni fiscali. La certificazione dovrà essere conforme al modello approvato e ci sarà un nuovo adempimento con scadenza 9 marzo 2015

di Nicola Forte

Pubblicato il 2 gennaio 2015

l'adozione della nuova certificazione unica rischia di complicare ed aumentare gli adempimenti che i sostituti d'imposta dovranno sostenere entro il prossimo 9 marzo 2015

L’anno 2015 è appena cominciato ed è già tempo di programmazione: professionisti ed imprese dovranno programmare con attenzione l’inizio dell'anno per fare fronte al nuovo calendario dopo l’approvazione della Legge di stabilità del 2015 - L. 23/12/2014 n. 190 - e del c.d. Decreto sulle semplificazioni (D.Lgs n. 175/2014).

Il calendario si è senza alcun dubbio ancor più intensificato e si sono aggiunte numerose ed ulteriori scadenze rispetto a quelle ordinarie. In pratica il “processo di semplificazione” invece di determinare la cancellazione di adempimenti ha dato luogo ad una duplicazione di obblighi con l’evidente aggravio a carico dei contribuenti e dei professionisti.

Tale situazione si è verificata, ad esempio con riferimento alla nuova scadenza del 7