I sempre nuovi vincoli ai costi del personale

di Marco Castellani

Pubblicato il 22 gennaio 2015

per gli enti locali la spesa per il personale è soggetta a vincoli sempre più stringenti

Limiti al turn over e cessazione di personale in part time

La Sezione regionale di controllo della Lombardia della Corte dei conti nella Deliberazione n. 347/2014/PAR del 9 dicembre 2014, facendo riferimento ad un vasto orientamento giurisprudenziale sulla questione (fra le altre, la Sezione Autonomie nelle Deliberazioni n. 27/2013 e 25/2014), ritiene che la quantificazione dei risparmi derivanti da cessazioni di dipendenti di ruolo a tempo parziale, ai fini dell’articolo 3, comma 5, del D.L. n. 90/2014, convertito con Legge n. 114/2014 (cosiddetto Decreto PA-Madia), non può consistere nella spesa teorica relativa alla cessazione di un rapporto di impiego a tempo pieno, dovendo invece tenere necessariamente in considerazione la spesa effettiva.

https://servizi.corteconti.it/bdcaccessibile/ricercaInternet/doDettaglio.do?id=5042-16/12/2014-SRCLOM



Conferimento e revoca di incarichi dirigenziali

La sentenza della Corte di Cassazione 30 ottobre 2014, n. 23062 si pronuncia sull’inquadramento giuridico degli atti di conferimento e revoca degli incarichi dirigenziali presso le pubbliche amministrazioni. I giudici della Cassazione fanno presente che invero l’intera materia degli incarichi dirigenziali nelle Amministrazioni statali è retta dal diritto privato e l’atto di conferimento è espressione del potere di organizzazione che, nell’ambito delle leggi e degli atti organizzativi di cui all’articolo 2, primo comma, del D.Lgs. n. 29/1993 e successive modifiche, è conferito all’Amministrazione dal diritto comune. Da ciò consegue che, se gli atti di conferimento e revoca degli incarichi sono ascrivibili al diritto privato, essi non possono che essere assoggettati ai principi fond