Patto di stabilità: sanzioni, agevolazioni ed esclusioni

il rispetto del Patto di stabilità interno è sempre un vincolo difficile da eprseguire: ecco tutti i recenti provveimenti che influiscono su questa complessa fase della finanza comunale

Capacità fiscale dei Comuni

Il Dipartimento delle finanze ha reso disponibile sul proprio sito istituzionale all’indirizzo http://www.finanze.gov.it/export/download/novita2014/Relazione_capacitax_fiscale_03112014.pdf il Documento del 28 ottobre 2014 del tavolo tecnico istituito presso il MEF e formato dai tecnici del Dipartimento delle Finanze, della Ragioneria Generale dello Stato, della Sose e dell’Anci-Ifel recante “La stima della capacità fiscale dei Comuni”.

Il documento individua la capacità fiscale ed illustra le metodologie adottate per determinarla in attuazione delle disposizione dell’articolo 14 del D.L. n. 16/2014, convertito dalla Legge n. 968/2014, in cui si prevede che a partire dal 2015 il 10% (20% secondo le modifiche che saranno introdotte con la Legge di stabilità 2015) del Fondo di solidarietà comunale deve essere erogato ai Comuni in base ai parametri delle capacità fiscali e dei fabbisogni standard dei singoli enti.

Fondo sperimentale di riequilibrio

Il Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali del Ministero dell’Interno nel Comunicato del 5 novembre 2014 segnala che è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 8 novembre 2014 il Decreto del Ministero dell’Interno del 24 ottobre 2014 che rende definitiva la ripartizione per l’anno 2014del Fondo sperimentale di riequilibrio delle Province ricomprese nelle Regioni a statuto ordinario.

Gli importi delle singole quote del Fondo, al netto delle riduzioni e dei recuperi operati per la cosiddetta “spending review” sono indicati nell’allegato A dello stesso Decreto. I valori di riparto indicato possono perciò essere utilizzati dalle Province interessate ai fini della predisposizione delle variazioni ai bilanci di previsione 2014 eventualmente occorrenti.

Il testo del Decreto e del suo allegato sono disponibili rispettivamente agli indirizzi: http://finanzalocale.interno.it/docum/comunicati/com051114all.pdf e http://finanzalocale.interno.it/docum/comunicati/com051114all_b.pdf

Riscossione dell’addizionale comunale Irpef

Il Decreto del Ministero dell’Economia e delle finanze del 5 ottobre 2007 all’articolo 11 ha imposto ai Comuni di accreditare le somme loro spettanti a titolo di addizionale comunale IRPEF su appositi conti correnti postali dedicati, attivati dai medesimi Comuni e il cui elenco è tenuto ed aggiornato informaticamente dal Dipartimento degli affari interni e territoriali di questo Ministero e visualizzabile anche sul sito del Dipartimento delle politiche fiscali del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

A tal riguardo il Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali del Ministero dell’Interno nel Comunicato del 6 novembre 2014 fa presente che per effetto delle norme di sospensione del sistema di tesoreria unica mista dettate dai commi da 8 a 13 dell’articolo 35 del D.L. n. 1/2012, convertito dalla Legge n. 27/2012, rendono ora facoltativa la tenuta del suddetto conto corrente postale dedicato, senza alcun obbligo di comunicazione al Ministero dell’interno della sua eventuale chiusura.

http://finanzalocale.interno.it/docum/comunicati/com061114.html

Contributi per le Unioni di Comuni

Il Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali del Ministero dell’Interno nel Comunicato del 13 novembre 2014 aggiorna gli importi dei contributi spettanti alle singole Unioni di Comuni per l’anno 2014 per i servizi gestiti in forma associata.

Gli importi attribuiti a ciascun ente sono visualizzabili dal prospetto consultabile all’indirizzo http://finanzalocale.interno.it/docum/comunicati/com131114all.pdf.

Contributi per Unioni di Comuni e Comunità Montane

Il Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali del Ministero dell’Interno informa che all’indirizzo http://finanzalocale.interno.it/docum/comunicati/com181114all.pdf sono consultabili le risorse finanziarie spettanti alle Unioni di Comuni e alle Comunità Montane, per l’anno 2014, per lo svolgimento delle funzioni di competenza statale.

Sanzioni per…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it