Diario quotidiano del 3 dicembre 2014: già pronto il 730 per il 2015, vediamo le principali novità

 

Indice:

 1) Pronto il Decreto esenzione dall’IMU per i terreni montani

 2) Alluvione: estesa ad altri comuni la sospensione di versamenti e adempimenti tributari

 3) Dichiarazioni 2015: é on line la bozza del Modello 730/2015

 4) Agenda per la semplificazione in CDM

 5) Decreto n. 175/2014: novità per compensazioni in F24 dei sostituti di imposta

 6) Ecobonus: stop alla notifica sui lavori in corso

 7) Attività di finanziamento per l’avvio o lo sviluppo di lavoro autonomo o di microimpresa

 8) INPS: termini per la presentazione dell’opzione donna

 9) Contratto di solidarietà per aziende soggette alla CIGS

 10) Istituito il codice tributo per il versamento con F24 dell’imposta di bollo sui libri contabili informatici

 

1) Pronto il Decreto esenzione dall’IMU per i terreni montani

Il Decreto interministeriale 28 novembre 2014, in corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, ha, finalmente, rimodulato l’applicazione dell’esenzione dall’IMU, in attuazione di quanto previsto dall’art. 22, comma 2, del D.L. n. 66 del 2014.

I soggetti obbligati al versamento dell’IMU per l’anno 2014 sulla base di detto decreto devono effettuarlo in un’unica rata entro il 16 dicembre 2014.

In particolare, il Decreto stabilisce che sono soltanto esenti:

– i terreni agricoli dei comuni ubicati a un’altitudine di 601 metri e oltre, individuati sulla base dell’“Elenco comuni italiani”, pubblicato sul sito internet dell’Istituto nazionale di statistica (ISTAT), http://www.istat.it/it/archivio/6789, tenendo conto dell’altezza riportata nella colonna “Altitudine del centro (metri)”;

– i terreni agricoli posseduti da coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali, iscritti nella previdenza agricola, dei comuni ubicati a un’altitudine compresa fra 281 metri e 600 metri, individuati sulla base del medesimo elenco.

(MEF, comunicato del 1 dicembre 2014)

 

2) Alluvione: estesa ad altri comuni la sospensione di versamenti e adempimenti tributari

Si amplia il numero dei Comuni delle zone colpite dall’alluvione verificatasi tra il 10 e il 14 ottobre 2014 per i quali sono sospesi i versamenti e gli adempimenti tributari. Un Decreto firmato dal Ministro dell’Economia e delle Finanze prevede la sospensione per un ulteriore elenco di Comuni localizzati nelle Regioni Toscana e Veneto, che va ad integrare l’elenco già individuato con il decreto del 20 ottobre scorso (pubblicato sulla gazzetta ufficiale n. 246 del 22 ottobre 2014).

Alla nuova lista di Comuni si applicano le stesse disposizioni definite nel decreto del 20 ottobre: sospensione dei versamenti e degli adempimenti tributari per tutti i contribuenti, persone fisiche e non, anche in qualità di sostituti di imposta, che alla data del 10 ottobre 2014 avevano residenza, o sede legale o operativa nei Comuni colpiti dal maltempo; sospensione anche dei pagamenti derivanti da cartelle esattoriali o accertamenti esecutivi. Devono invece essere operate e versate le ritenute. Come riportato nel comunicato del Ministro dell’Economia e delle Finanze del 12 novembre scorso, in caso di ritardo nel versamento delle ritenute l’Agenzia delle Entrate, valutando caso per caso, può decidere di non applicare le sanzioni al sostituto d’imposta.

Elenco dei Comuni alluvionati a cui è stata estesa la sospensione dei versamenti e degli adempimenti tributari

REGIONE TOSCANA

PROVINCIA DI GROSSETO

Castel del Piano

Castell’Azzara

Cinigiano

Magliano in Toscana

Monte Argentario

Roccalbegna

Santa Fiora

Scansano

Seggiano

Semproniano

PROVINCIA DI LIVORNO

Collesalvetti

PROVINCIA DI PISA

Calci

Cascina

Castellina Marittima

Pomarance

PROVINCIA DI MASSA CARRARA

Aulla

Bagnone

Filattiera

Mulazzo

Pontremoli

Tresana

Villafranca in Lunigiana

REGIONE VENETO

PROVINCIA DI BELLUNO

Feltre

Santa Giustina Bellunese

Sospirolo

PROVINCIA DI PADOVA

Castelbaldo

Torreglia

PROVINCIA DI ROVIGO

Taglio di Po

PROVINCIA DI VENEZIA

Chioggia

Marcon

(MEF, comunicato n. 272…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it