La ricorribilità dell’accertamento esecutivo


la C.T.P. di Vicenza evidenzia che nel caso in cui il contribuente non abbia ricevuto l’accertamento esecutivo, perché non notificato o notificato in maniera irregolare, si deve riconoscere la ricorribilità della comunicazione di “presa in carico” delle somme, posto che in detta ipotesi il contribuente, in realtà, ricorre contro l’accertamento esecutivo non notificato (sentenza segnalata da Valeria Nicoletti)

 

Contenuto disponibile solo per utenti abbonati

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?


Partecipa alla discussione sul forum.