Diario quotidiano del 25 novembre 2014: a breve la scadenza del saldo IMU/TASI 2014: riepilogo generale

 

Indice:
 1) GDF: nuove direttive per snidare gli evasori fiscali
 2) Enti non profit “commerciali” ai fini comunali non presentano la dichiarazione IMU/TASI ENC
 3) L’acconto Ivafe di novembre 2014 tiene conto delle modifiche apparse in G.U.
 4) CUD 2015: primo passo verso l’ambizioso progetto della “dichiarazione precompilata”
 5) Invio modello 730 precompilato: prova “diabolica” per togliersi le responsabilità
 6) A breve la scadenza del saldo IMU/TASI 2014

 
 
1) GDF: nuove direttive per snidare gli evasori fiscali
La Guardia di Finanza, lo scorso 19 novembre, ha diffuso la circolare che rivede l’attività di contrasto all’evasione, all’elusione e alle altre frodi fiscali.
Tra gli interventi previsti:
La banca dati Siva per rilevare la presenza di segnalazioni di operazioni sospette antiriciclaggio;
– l’applicativo Amico tramite un 2° applicativo Scopro che consente di verificare la presenza fino a un massimo di 500 soggetti ad alta capacità contributiva, ivi compresi consistenti movimenti di capitali.
Fermi restando tutti i sistemi di monitoraggio e rendicontazione statistica in atto in uso si dispone che, al termine di ogni intervento ispettivo concluso a far data dal 1° gennaio 2015 con rilievi in tema di imposte sui redditi, la pattuglia che ha condotto la verifica o il controllo procede alla determinazione, articolo di stima, dell’imposta evasa, applicando alla maggiore base imponibile netta constatata per singolo periodo l’aliquota pro-tempore vigente. La procedura è da considerarsi sperimentale e quindi potrà essere modificate o integrata dopo un adeguato periodo di concreta applicazione.
Piccole aziende
Le piccole aziende saranno scovate dai movimenti delle merci. Questo emerge dalla circolare della GDF del 19 novembre 2014 che opera un importante distinguo, nell’ambito dei controlli agli evasori totali, tra i contribuenti di piccole e medie dimensioni e le strutture invece più organizzate per le quali è possibile configurare la costituzione di stabili organizzazioni in Italia o la simulazione di residenza fittizia all’estero.
Più controlli a tavolino. Meno scelte spettacolari. Le direttive del Comando generale della GdF in tema di controlli fiscali traggono origine da varie esigenze operative e confermano l’importanza della coerenza di fondo delle strategie del Corpo.
La circolare della GDF si muove sulla falsariga del documento di economia e finanza 2014 deliberato dal Consiglio dei ministri l’8 aprile 2014:
– maggiore equità, certezza, trasparenza e semplificazione del sistema fiscale;- collaborazione con i contribuenti per agevolare adempimenti fiscali spontanei;- migliore sfruttamento banche dati e cooperazione internazionale.
Più visite a sorpresa ai contribuenti di minori dimensioni. Si continua con il recupero di base imponibile, e quindi con le indagini di polizia giudiziaria, segnalazioni di operazioni sospette, anche a seguito del confronto tra flussi finanziari e situazioni reddituali.
Nel 2015 la quantità degli interventi nominativi verso i contribuenti di minori dimensioni scenderà dal 70 al 50% lasciando quindi più spazio a quelli extra-programma.
Maggiore flessibilità nel contrasto al sommerso d’azienda. La GDF differenzierà gli approcci ispettivi:
– sulla base della tipologia del contribuente;
– delle effettive dimensioni dell’attività economica svolta;
– delle concrete modalità evasive realizzate.
Imprese e lavoratori autonomi contatto con il pubblico
Soggetti a controllo sono anche le imprese e lavoratori autonomi (solo titolare o al più pochi soggetti) a contatto con il pubblico che evadano tramite:
– l’omessa certificazione di corrispettivi, ricavi o …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it