Diario quotidiano del 19 novembre 2014: altre anticipazioni dal Decreto sulle Semplificazioni fiscali, la black list diventa annuale

Pubblicato il 19 novembre 2014

dichiarazione dei redditi precompilata: al 7 marzo la trasmissione all’Agenzia Entrate dei CUD; esercizio di opzione regimi speciali; black list annuale; autorizzazione per effettuare operazioni intracomunitarie; semplificazione modelli Intrastat; IVA sulla prima casa: niente bonus prima casa per abitazioni di pregio; é ammissibile il ricorso tributario anche se non è stato firmato; Inps: disposizioni operative per la cooperazione con gli Istituti di Patronato; qualifica degli incassi dopo che è stata chiusa la partita Iva; Inail: termine per la presentazione delle denunce annuali delle retribuzioni; Dogane: nuove Linee guida dell’Unione Europea sul commercio dei diamanti grezzi; pubblicata in G.U. la direttiva sulle informazioni non finanziarie

 Indice:

 1) Dichiarazione dei redditi precompilata: al 7 marzo la trasmissione all’Agenzia Entrate dei CUD

 2) Esercizio di opzione regimi speciali

 3) Black list annuale

 4) Autorizzazione per effettuare operazioni intracomunitarie

 5) Semplificazione modelli Intrastat

 6) IVA sulla prima casa: niente bonus prima casa per abitazioni di pregio

 7) E’ ammissibile il ricorso tributario anche se non è stato firmato

 8) Inps: disposizioni operative per la cooperazione con gli Istituti di Patronato

 9) Qualifica degli incassi dopo che è stata chiusa la partita Iva

 10) Inail: termine per la presentazione delle denunce annuali delle retribuzioni

 11) Dogane: nuove Linee guida dell’Unione Europea sul commercio dei diamanti grezzi

 12) Pubblicata in G.U. la direttiva sulle informazioni non finanziarie

 

 

1) Dichiarazione dei redditi precompilata: al 07 marzo la trasmissione all’Agenzia Entrate dei CUD

Per effetto del Dlgs semplificazioni, a decorrere dal 2015, in via sperimentale, l’Agenzia delle Entrate rende disponibile telematicamente, entro il 15 aprile di ogni anno, ai titolari di redditi di lavoro dipendente e assimilati, la dichiarazione precompilata relativa ai redditi prodotti nell’anno precedente. La dichiarazione precompilata è resa disponibile direttamente al contribuente o, conferendo apposita delega, tramite il proprio sostituto d’imposta, il C.A.F., il consulente del lavoro, dottore commercialista, esperto contabile abilitato all’assistenza fiscale. Resta ferma la possibilità da parte del contribuente di presentare la dichiarazione dei redditi con le modalità ordinarie. Per consentire il rispetto dei tempi di precompilazione, è anticipata:

- al 28 febbraio la trasmissione all’Agenzia entrate dei dati relativi agli oneri deducibili/detraibili sostenuti nell’anno precedente dal contribuente;

- al 07 marzo la trasmissione all’Agenzia Entrate dei CUD da parte dei sostituti d’imposta.

Dopo aver ricevuto la dichiarazione precompilata il contribuente può accettarla, modificarla o rifiutarla.

 

 

2) Esercizio di opzione regimi speciali

A decorrere dal 2015 l’applicazione del regime di trasparenza fiscale, consolidato fiscale, “tonnage tax” e la determinazione della base imponibile IRAP con il “metodo da bilancio” da parte delle società di persone e dalle ditte individuali in regime di contabilità ordinaria non prevede più la comunicazione preventiva. L’opzione verrà manifestata direttamente in sede di dichiarazione dei redditi/IRAP.

Spese dei professionisti

Il Dlgs semplificazioni, inoltre, modificando l’art. 54 comma 5 del TUIR, dispone che le prestazioni alberghiere e le somministrazioni di alimenti e bevande sostenute direttamente dal committente non costituiscono compensi in natura per il professionista che ne usufruisce. Il professionista, dunque, non dovrà “riaddebitare” in fattura tali spese al committente e dedurre le stesse dal proprio reddito. La disposizione è applicabile dal 2015.

 

 

3) Black list annuale

La comunicazione telematica all’Agenzia delle Entrate, delle cessioni e prestazioni di servizi effettuate