Acconti imposte di novembre 2014: alcune novità

di Vincenzo D'Andò

Pubblicato il 17 novembre 2014

è prossima la scadenza del termine per il versamento della seconda o unica rata degli acconti 2014 delle imposte sui redditi: ecco le novità da rispettare per il 2014

 E’ prossima la scadenza del termine per il versamento della seconda o unica rata degli acconti 2014 delle imposte sui redditi, dell’IRAP e di alcune imposte sostitutive e addizionali dei citati tributi: infatti, per i soggetti IRPEF e i soggetti IRES con esercizio coincidente con l’anno solare, la scadenza è fissata al 1° dicembre 2014 (essendo il 30 novembre domenica).

A tal fine, si deve prima verificare la sussistenza dell’obbligo di versamento sulla base dei consueti importi indicati in dichiarazione (es. rigo RN33 pari o superiore a 52 euro, per il modello UNICO 2014 PF, e rigo RN17 pari o superiore a 21 euro, per il modello UNICO 2014 SC).

 

Acconti IRPEF

La misura degli acconti IRPEF è fissata al 100% dell’imposta netta del 2013, l’imposta netta corrisponde al rigo “differenza” del quadro RN del modello Unico 2014. Il totale in tal modo determinato è suddiviso in due quote, il 40% versato nel corso dei mesi di giugno/agosto con eventuale rateazione e il residuo 60% dovuto nel mese di novembre.

 

Acconti IRES

La misura degli acconti Ires è fissata al 101,50% (di cui l’1,50% rappresenta una maggiorazione introdotta con il D.M. 30 novembre 2013) dell’imposta netta del 2013, rigo “IRES dovuta o differenza a favore del contribuente” del modello Unico 2014, tale totale va suddiviso in due quote, il 40% da pagarsi, con eventuale rateazione, a partire dal mese di giugno ed il residuo 60% dovuto nel mese di novembre.

 

Acconti IRAP

Le regole per il versamento degli acco