Gestione del personale e danno erariale

di Marco Castellani

Pubblicato il 16 ottobre 2014

sono tante le norme che regolano la gestione del personale per gli enti locali: lo scopo di tale eccesso di produzione normativa è di ridurre il peso di tale capitolo di spesa ai fini della continua spending review

Trattamento accessorio

È stata pubblicata la circolare 8 agosto 2014 contenente le indicazioni applicative in materia di trattamento retributivo accessorio del personale di Regioni ed Enti locali, in attuazione dell’art. 4 del D.L. 6 marzo 2014 n. 16, convertito dalla Legge del 2 maggio 2014 n. 68 (cosiddetto Salva Roma-ter).

La circolare firmata dai ministri Maria Carmela Lanzetta, Anna Maria Madia e Pier Carlo Padoan e registrata Corte dei Conti col n. 2389 in data 5 settembre 2014, adempie agli obiettivi posti dalla alla circolare interministeriale del 12 maggio 2014 (di cui già si era dato notizia negli scorsi mesi) di fornire i criteri per una corretta ed uniforme attuazione delle previsioni del citato articolo 4 del D.L. n. 16/2014.

Il documento affida il compito di procedere al riordino ed alla semplificazione della complessiva disciplina in materia di costituzione ed utilizzo dei relativi fondi di amministrazione ad «idonee proposte di interventi di natura contrattuale e normativa».

Si rende disponibile il testo della circolare interministeriale all’indirizzo

http://www.affariregionali.it/media/169307/retribuzioni_personale_regioni__enti_locali_circol_indicazioni_appl_8ago2014.pdf



Documento ARAN su lavoro pubblico e titolo V della Costituzione

È stato pubblicato un nuovo numero della collana "Aran Occasional Paper" dal titolo "Lavoro pubblico e titolo V della Costituzione. L'orientamento della Corte Costituzionale".

http://www.aranagenzia.it/index.php/statistiche-e-pubblicazioni/aran-occasional-paper



Incentivi alla progettazione

La Sezione regionale per l’Emilia Romagna della Corte dei conti nella Deliberazione n. 183/2014/PAR del 16 settembre 2014 fornisce le prime indicazioni in merito all’applicazione della nuova disciplina degli incentivi alla progettazione introdotta dal D.L. n. 90/2014, convertito dalla Legge n. 114/2014 (cosiddetto Decreto PA-Madia).

La Sezione osserva che la nuova disciplina di incentivazione trova applicazione esclusivamente ai fini della realizzazione di opere pubbliche e non anche in riferimento ad attività di pianificazione territoriale.

Si chiarisce inoltre che il riparto degli incentivi dal Fondo per la progettazione, per effetto del comma 7-ter dell’articolo 93 del citato Decreto, non può più spettare ai dirigenti in ragione del