Linee guida delle Entrate per prevenire e contrastare l’evasione fiscale nel 2014

L’Agenzia delle Entrate, con la circolare 25/E del 6 agosto 2014, fornisce importanti indicazioni sull’attività di prevenzione e contrasto all’evasione da realizzare nel 2014; la circolare dei tecnici delle Entrate illustra gli indirizzi operativi assegnati agli uffici nel primo semestre dell’anno in corso, secondo gli obiettivi affidati al Governo dalla “delega fiscale” (legge 23/2014).

Analizzando la struttura della circolare emerge che vengono ripresi i criteri delle circolari degli anni precedenti, distinguendo i controlli a seconda:

  • dei soggetti: grandi piccole e medie imprese, possessori di reddito di lavoro autonomo, persone fisiche, ONLUS ed enti non commerciali;

  • dell’attività da porre in essere: accertamento, antifrode, evasione internazionale, riscossione.

Vediamo, pertanto, di analizzare sinteticamente gli indirizzi impartiti dall’Agenzia delle Entrate in merito alle attività di prevenzione e contrasto all’evasione fiscale, per le diverse categorie di contribuenti.

Grandi contribuenti

I tecnici delle Entrate relativamente alle attività riguardanti i “Grandi Contribuenti” sottolineano che queste saranno rafforzate anche mediante l’analisi di ciascuna posizione fiscale (tutoraggio), in modo da assicurare una maggiore efficacia del giudizio di previsione circa la maggiore o minore rischiosità dei soggetti.

In un’ottica di ottimizzazione dell’impiego delle risorse disponibili, per i grandi contribuenti rispetto ai quali, negli anni precedenti, non sia stato rilevato un livello di rischio alto, ovvero gli esiti dell’attività di controllo abbiano permesso di appurare che l’evento a motivo del quale era stato attribuito un rischio alto non si è verificato, qualora per l’anno in corso dalle dichiarazioni o dai bilanci non emergano scostamenti o eventi significativi, il tutoraggio potrà essere svolto mediante un sintetico aggiornamento della scheda di rischio, che potrà riguardare solo i dati relativi alle ultime dichiarazioni fiscali presentate e al bilancio di esercizio.

Imprese di medie dimensioni

Con riferimento alle imprese di medie dimensioni la circolare evidenzia che al fine di potenziare le attività di controllo e migliorarne la proficuità la circolare delle Entrate raccomanda, alle sedi periferiche, l’adozione delle seguenti iniziative:

  • coordinamento da parte della Direzione Regionale dell’attività di controllo con riguardo alle imprese di medie dimensioni appartenenti a gruppi di imprese, prevedendo, nei casi in cui se ne ravveda l’opportunità, l’istituzione di nuclei misti di verificatori delle Direzioni Provinciali e dell’Ufficio Grandi Contribuenti della Direzione Regionale;

  • supervisione da parte della Direzione Regionale dell’analisi di rischio effettuata dalle Direzioni Provinciali, soprattutto per quanto riguarda il segmento delle imprese medio-grandi (fatturato superiore ai 25 milioni di euro), dei fenomeni di evasione/elusione suscettibili di coinvolgere imprese di medie dimensioni appartenenti a gruppi societari e del turn-over delle imprese di medie dimensioni nei singoli ambiti provinciali; con particolare riferimento a quelli ad alta densità di contribuenti;

  • per i contribuenti che hanno perso la qualifica di grande contribuente trasmissione da parte delle strutture regionali alle Direzioni Provinciali competenti, delle schede di rischio predisposte in sede di tutoraggio.

Le imprese di minori dimensioni

La circolare delle Entrate, in riferimento alle imprese di minori dimensioni, evidenzia che la programmazione delle attività istruttorie e di accertamento da realizzare relativamente al comparto in esame deve tener conto di un’attenta analisi del rischio e di selezione mediante l’utilizzo, secondo le indicazioni operative e metodologiche fornite, degli specifici applicativi di analisi e delle liste delle posizioni trasmesse nel corso dell’ultimo periodo dello scorso anno e del primo semestre del 2014.

Con riferimento ai contribuenti nei cui…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it