La gestione dei servizi locali: le novità di giugno

Contratti pubblici
Albo dei soggetti aggregatori
L’articolo 9 del Decreto Irpef istituisce nell’ambito dell’Anagrafe unica delle stazioni appaltanti (AUSA), operante presso l’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici (AVCP), l’elenco dei soggetti aggregatori. di cui fanno parte:
Sono inclusi nell’elenco

CONSIP S.p.A.;

una centrale di committenza per ciascuna regione;

altri soggetti che svolgono attività di centrale di committenza, previo inoltro di apposita richiesta di iscrizione all’AVCP.

Nei caso in cui la centrale di committenza regionale non è ancora stata costituita, a norma del comma 5 si procede alla loro istituzione – o in alternativa alla designazione di un soggetto aggregatore di riferimento regionale – entro il termine ultimo del prossimo 31 dicembre 2014.
I requisiti di cui dovranno essere dotati questi soggetti aggregatori nonché il livello ottimale dell’aggregazione sul territorio saranno definiti da un DPCM, da adottare di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze entro il termine scaduto del 23 giugno 2014.
 
Gare nei Comuni non capoluogo di provincia
Il comma 4 riscrive e rende più stringente la disciplina relativa all’acquisizione di lavori, servizi e forniture da parte dei piccoli Comuni dettata dal comma 3-bis dell’art. 33 del Codice dei contratti pubblici.
Si assiste innanzitutto alla sostituzione del termine “centrali di committenza” con quello di “soggetto aggregatore”.
Il nuovo comma 3-bis amplia la platea dei soggetti a cui si applica la nuova disciplina, in precedenza limitato ai Comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti, e che ora viene estesa ala totalità dei Comuni non capoluogo di Provincia.
Nella versione della disciplina riscritta dal Decreto Irpef per l’acquisizione di lavori, beni e servizi, i Comuni non capoluogo di provincia possono optare, a decorrere dal prossimo 1 luglio 2014 ad una delle seguenti alternative:

procedere nell’ambito delle Unioni dei comuni, ove esistenti;

costituire un apposito accordo consortile tra Comuni e avvalersi dei competenti uffici;

ricorrere ad uno dei soggetti aggregatori indicati nel suddetto elenco;

ricorrere alla Province;

utilizzare, per l’acquisto di beni e servizi, gli strumenti elettronici di acquisto gestiti dalla CONSIP o da altro soggetto aggregatore di riferimento.

L’inosservanza delle procedure di acquisizione previste dal comma in esame, preclude all’AVCP la possibilità di rilasciare ai Comuni non capoluogo di provincia il Codice Identificativo di Gara (CIG).
Il comma 4 cancella la norma introdotta nei mesi scorsi dal comma 343 della Legge di stabilità 2014, che consentiva agli enti per le acquisizioni di lavori, servizi e forniture effettuate in economia mediante amministrazione diretta, nonché per lavori, servizi o forniture di importo inferiore a 40.000 euro la deroga alla disciplina in questione.
 
Prezzi di riferimento
Il comma 7, primo periodo, impone all’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici (AVCP), a partire dal 1° ottobre 2014, di provvedere, tramite la BDNCP (Banca dati nazionale dei contratti pubblici), a:

fornire alle amministrazioni pubbliche un’elaborazione dei prezzi di riferimento alle condizioni di maggiore efficienza di beni e di servizi, tra quelli di maggiore impatto in termini di costo a carico della pubblica amministrazione. Tale elaborazione deve inoltre tenere in dovuta considerazione la dinamica dei prezzi dei diversi beni e servizi;

pubblicare sul proprio sito web i prezzi unitari corrisposti dalle pubbliche amministrazioni per gli acquisti di tali beni e servizi.

Nello stesso periodo del comma 7 si chiarisce tali obblighi non incidono sulle disposizioni, che dettate dall’art. 11 (…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it