TASI -TARI - IMU

si avvicina la scadenza del pagamento per IMU e TASI: ecco tutte le novità sui tributi locali (in particolare sui promessi bollettini prestampati) per affrontare al meglio la scadenza

Tariffe TARI e Agenzie/Autorità d’ambito

La Sezione Emilia-Romagna della Corte dei Conti delinea nella Deliberazione n. 125/2014/PAR del 8 maggio 2014 il quadro delle competenze delle scelte di tariffazione TARI nei casi in cui nel relativo ambito in questione sia costituita un’Autorità/Agenzia. Nella Delibera si fa presente che qualora sia stata costituita una Autorità (d’ambito o regionale), l’approvazione del piano finanziario e delle tariffe ai fini della TARI segue le leggi, anche regionali (nel caso specifico Legge regionale Emilia Romagna 23 dicembre 2011, n.23), vigenti. Di conseguenza, in caso di inerzia dell’Agenzia nell’approvazione del piano, non sta Consiglio comunale approvare il piano e le tariffe, assimilando il caso a quello di mancata costituzione dell’autorità di ambito ex art.1 comma 683 della legge di stabilità 2014. Occorrerà invece richiedere l’esercizio dei poteri sostitutivi nelle modalità previste dalla normativa in materia di mancato esercizio di funzioni da parte degli enti locali, ai quali le predette Agenzie sono riconducibili in quanto “consorzi obbligatori di enti locali (cfr. Corte costituzionale n.226/2012) ex art.31 del TUEL” al pari degli ATO. Nel caso di specie, il potere sostitutivo viene individuato in capo alla Regione, che ai sensi dell’art.30 della legge regionale n. 6/2004 regola i casi di “accertata e persistente inattività degli enti locali”.

https://servizi.corteconti.it/bdcaccessibile/ricercaInternet/doDettaglio.do?id=2036-13/05/2014-SRCERO

Simulatore TASI-IMU

Con comunicato del 22 maggio 2014, il Dipartimento delle Finanze informa tutti i Comuni italiani che è disponibile nell’area riservata sul Portale del Federalismo fiscale (https://www.portalefederalismofiscale.gov.it/portale/it/) uno strumento di simulazione per il calcolo della TASI, con finalità di supporto degli enti nella fase di definizione delle aliquote e di eventuali agevolazioni stimandone il relativo effetto sul gettito.

La simulazione si basa sulla banca dati immobiliare integrata relativa al 2012, costituita dai dati catastali al 31 dicembre 2012 abbinati con le informazioni utili estratte dalle dichiarazioni Irpef per l’anno d’imposta 2012, i versamenti IMU ed i contratti di locazione registrati.

Per ulteriori informazioni i Comuni possono comunque consultare la banca dati dei versamenti IMU, per gli anni 2012 e 2013, nonché la stima dell’IMU ad aliquota base predisposta dallo stesso Dipartimento delle Finanze.

Bollettini TASI

È giunto alla pubblicazione in Gazzetta ufficiale il DM Economia e finanze del 23 maggio 2014, con il quale si approva il bollettino postale per il versamento della TASI. Il contribuente può effettuare il versamento presso gli Uffici Postali ovvero tramite servizio telematico gestito da Poste Italiane S.p.A. Il conto corrente da utilizzare per tutti i comuni è ” 1017381649″. Il conto corrente postale per il versamento del tributo per i servizi indivisibili è obbligatoriamente intestato a “PAGAMENTO TASI”.

Sarà compito dell’Agenzia delle Entrate (Struttura di Gestione F24) provvedere, sulla base dei dati rendicontati da Poste Italiane S.p.A., ad accreditare ai singoli Comuni le somme a essi spettanti e trasmettere agli stessi, con cadenza settimanale e modalità esclusivamente telematiche, appositi flussi informativi contenenti i dati analitici dei versamenti eseguiti dai contribuenti e gli estremi delle operazioni di accreditamento delle quote di gettito spettanti ai comuni medesimi.

L’articolo 5 del DM specifica che il Comune “può” inviare ai soggetti interessati i bollettini di conto corrente postale prestampati, senza quindi un obbligo in tal senso. Non si può sottacere la critica a questa previsione regolamentare che si contrappone con il dettato della norma di riferimento (il comma 689 dell’articolo 1 della Legge di stabilità 2014), che espressamente stabilisce di assicurare «in ogni caso la massima semplificazione degli adempimenti da parte dei soggetti…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it