La certificazione dei tempi di pagamento

di Marco Castellani

Pubblicato il 4 giugno 2014

il 31 maggio scadeva il termine per i Comuni per inviare i dati relativi alla certificazione su tempi medi di pagamento e acquisti CONSIP: gli enti inadempienti subiranno delle sanzioni sulla quota di patto di stablità spettante

L’articolo 47 del D.L. n. 66/2014, attualmente in fase di conversione in legge presso il Parlamento (Decreto Irpef) prevede che Comuni e Province dovevano presentare entro il prossimo 31 maggio 2014 una certificazione attestante il tempo medio dei pagamenti dell'anno precedente calcolato rapportando la somma delle differenze dei tempi di pagamento rispetto a quelli ordinari disposti dal D.Lgs. 9 ottobre 2002 n. 231, al numero dei pagamenti stessi. Nella medesima certificazione va inoltre indicato l’ammontare degli acquisti di beni e servizi, relativi ai codici SIOPE indicati nell'allegata tabella B dello stesso Decreto Irpef, sostenuti nell'anno precedente, con separata evidenza degli acquisti sostenuti mediante ricorso agli strumenti di acquisto messi a disposizione da CONSIP S.p.A. e dalle centrali di committenza regionale di riferimento.

In attuazione della disposizione il Ministero ha quindi adottato un apposito DM (attualmente in attesa di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e disponibile all’indirizzo http://finanzalocale.interno.it/circ/dec13-14.pdf), con cui veniva approvato il relativo modello di certificazione. La