Gli obblighi di trasparenza

di Marco Castellani

Pubblicato il 30 giugno 2014



per gli enti locali sono molti gli obblighi di trasparenza in tema di incompatibilità e inconferibilità ai fini dell'anticorruzione

Modalità operative dell'ANAC

In data 21 maggio 2014, l'ANAC pubblica sul proprio sito istituzionale il seguente comunicato in cui vengono indicate le modalità operative che verranno seguite dall’Autorità stessa per lo svolgimento delle attività istituzionali con particolare riferimento alle richieste di pareri, quesiti, segnalazioni ed esposti.

http://www.anticorruzione.it/?p=12434



Orientamenti su incompatibilità e inconferibilità

L’ANAC ha emesso nuovi importanti pareri che forniscono utili orientamenti in materia di incompatibilità e inconferibilità nelle pubbliche amministrazioni secondo quanto previsto dal D.Lgs. n. 39/2013.

Nel parere n. 9/2014 l’Autorità ritiene sussistere un’incompatibilità tra l’incarico di Segretario generale di un comune con popolazione superiore ai 15 mila abitanti e la carica di componente di una sua Istituzione comunale, che va equiparata ad un ente di diritto privato in controllo pubblico da parte del Comune.

http://www.anticorruzione.it/?p=12461



Nel parere n. 4/2014 invece si esplora l’applicazione del Decreto Trasparenza alle ipotesi in cui, in ossequio al comma 109, comma 2 del TUEL, nei Comuni privi di personale di qualifica dirigenziale le funzioni di cui al precedente articolo 107, commi 2 e 3 spettanti ai dirigenti, possono essere attribuite, a seguito di provvedimento motivato del Sindaco, ai responsabili degli uffici o dei servizi, indipendentemente dalla loro qualifica funzionale, anche in deroga a ogni diversa disposizione. L’Autorità reputa l’incarico di posizione organizzativa conferito ai sensi dell’art. 109, comma 2 TUEL qualificabile come “incarico di funzioni dirigenziali a personale non dirigenziale”.

http://www.anticorruzione.it/?p=12450



Nel Parere n. 5/2014 l’Autorità sostiene che il regime delle inconferibilità e delle incompatibilità di cui al D.Lgs. n. 39/2013 non opera nelle forme associative in cui i Comuni optino per lo svolgimento in modo coordinato di determinati servizi e funzioni mediante la stipula di una convenzione ai sensi dell’articolo 30 del TUEL.

http://www.anticorruzione.it/?p=12452



Nel parere n. 8/2014 infine si riconosce al soggetto titolare di incarichi di Presidente o amministratore di ente di diritto privato in controllo pubblico di livello regionale, provinciale o comunale la possibilità di conferma dell’incarico presso il medesimo ente. Nel parere l’Autorità adotta una lettura meno penalizzante del divieto posto dall’articolo 7, comma 1, lettera d) e comma 2, lettera d), del D.Lgs. n. 39/2013, che a suo avviso opera per questi soggetti soltanto nell’ipotesi di incarico conferito presso un ente di diritto privato in controllo pubblico diverso.

http://www.anticorruzione.it/?p=12459



Delibera di assenza delle cause di incompatibilità e inconferibilità

L’ANAC comunica che nella seduta dello scorso 13 marzo 2014 ha approvato la bozza di delibera relativa al regime delle dichiarazioni sulla insussistenza di cause di inconferibilità e incompatibilità di cui all’articolo 20, commi 1 e 2 del D.Lgs. n. 39/2013, il cui testo viene posto in consultazione ai fini della definitiva adozione.

http://www.anticorruzione.it/?p=11734



30 giugno 2014

Marco Castellani