Diario quotidiano del 26 giugno 2014: IVA e stabile organizzazione

Decreto PA e Decreto competitività pubblicati in G.U.; elenchi dei soggetti che hanno chiesto di accedere al beneficio del 5 per mille dopo i termini per l’iscrizione; l’Agenzia assume la Presidenza del Comitato Permanente del Catasto in occasione del semestre italiano di Presidenza UE; nuovo software di compilazione del Modello Irap/2014; stabile organizzazione Iva: va bene anche quando si utilizzano le risorse di terzi; accertamento fiscale da ricostruire con precisione; quando si verifica il delitto di appropriazione indebita del Commercialista; processo verbale di constatazione: quando è necessario

 

 Indice:

 1) Decreto PA e Decreto competitività pubblicati in G.U.

 2) L’Agenzia assume la Presidenza del Comitato Permanente del Catasto in occasione del semestre italiano di Presidenza Ue

 3) L’Agenzia assume la Presidenza del Comitato Permanente del Catasto in occasione del semestre italiano di Presidenza Ue

 4) Nuovo software di compilazione del Modello Irap/2014

 5) Stabile organizzazione Iva: va bene anche quando si utilizzano le risorse di terzi

 6) Accertamento fiscale da ricostruire con precisione

 7) Quando si verifica il delitto di appropriazione indebita del Commercialista

 8) Processo verbale di constatazione: quando è necessario

 

 

1) Decreto PA e Decreto competitività pubblicati in G.U.

Sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale n. 144 del 24 giugno 2014 i due provvedimenti contenenti misure su crescita e semplificazioni.

Il Decreto n. 90/2014 – Pa e semplificazioni – attiene all’ambito della pubblica amministrazione con uno sguardo verso semplificazioni e riduzioni di costi per le imprese.

Tra le misure, oltre all’impegno a introdurre un modulo unico per l’edilizia e per l’avvio delle attività produttive, troviamo il dimezzamento, a partire dal 2015, del contributo annuale chiesto alle imprese per l’iscrizione alle Camere di commercio.Più corposo per le imprese è il Decreto n. 91/2014 – il pacchetto competitività – con le misure anche su ambiente a agricoltura.

Prendono il via il taglio del 10% dei costi delle bollette energetiche per le aziende, il rafforzamento dell’aiuto alla crescita economica (Ace, con una super-Ace per chi entra in borsa), il ripristino delle agevolazioni per l’acquisto di macchinari, con un credito d’imposta del 15% per gli investimenti.

Si abbassa il capitale sociale per costituire una Spa: passa da 120mila a 50 mila euro.

Per l’agricoltura si prevede un registro unico dei controlli e l’ampliamento della deduzione Irap al lavoro a tempo determinato con contratti non inferiori a tre anni con almeno 150 giorni di lavoro all’anno. Previste altre misure, sempre in agricoltura, che abbassano i costi Inps e Inail e che agevolano i giovani.

 

2) Elenchi dei soggetti che hanno chiesto di accedere al beneficio del 5 per mille dopo i termini per l’iscrizione

Sono stati pubblicati il 25 giugno 2014 gli elenchi dei soggetti che hanno chiesto di accedere al beneficio del 5 per mille dopo i termini per l’iscrizione.

Sono disponibili, in tre distinti elenchi, i dati degli enti del volontariato, delle associazioni sportive dilettantistiche e degli enti della ricerca scientifica che hanno presentato la domanda di iscrizione al 5 per mille dopo i termini. Per gli enti del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche la scadenza è stata fissata al 7 maggio 2014; per gli enti della ricerca scientifica del Miur, invece, al 30 aprile 2014.

I soggetti interessati possono regolarizzare la loro posizione entro il 30 settembre 2014 ai sensi dell’articolo 2, comma 2, del Dl 16/2012 inviando la documentazione integrativa (Onlus e volontariato alle Direzioni Regionali; associazioni sportive dilettantistiche agli uffici territoriali del Coni ed enti della ricerca scientifica al Miur) e versando una sanzione di importo pari a 258 euro tramite il modello F24 con codice tributo 8115.

 

3) L’Agenzia assume la Presidenza del Comitato Permanente del Catasto in occasione del semestre italiano di Presidenza Ue

Con l’avvio del semestre di Presidenza italiana dell’Unione Europea, l’Agenzia delle Entrate assume la guida del Comitato Permanente del Catasto, costituito a Ispra nel 2002 con l’obiettivo di sviluppare strategie e proporre iniziative comuni per ottenere un maggiore coordinamento tra i diversi sistemi catastali europei.

Il passaggio di consegne è avvenuto oggi nel corso di una conferenza internazionale, organizzata dalla Presidenza greca a conclusione del proprio mandato, dal 23 al 25 giugno 2014 ad Atene. A conclusione del meeting, la Presidenza…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it