I reati tributari – parte XX

di Danilo Sciuto

Pubblicato il 14 aprile 2014

torniamo ad occuparci delle sentenze di legittimità che riguardano i temi relativi al diritto penale tributario e le principali casistiche di reati tributari

Premessa

Dopo quasi un anno dall’ultima puntata, torniamo ad occuparci delle sentenze di legittimità riguardanti i temi relativi al diritto penale tributario.

Le sentenze che esamineremo sono datate 2011 e 2012; nelle prossime puntate cominceremo ad illustrare quelle emesse nel 2013.

 

**********************

Falsità ideologica e materiale delle fatture

Il D.Lgs. n. 74 del 2000, art. 1, comma 1, lett. a, fornisce una nozione normativa del concetto di fatture per operazioni inesistenti che sono considerate tali quelle emesse a fronte di operazioni non realmente effettuate anche in parte o che indicano i corrispettivi o l'imposta sul valore aggiunto in misura superiore a quella reale ovvero riferiscono l'operazione a soggetti diversi da quelli effettivi. Da tale definizione, risulta chiaro che concretizza l'elemento obiettivo del reato previsto dal citato art. 2, l'utilizzo, al fine della indicazione di elementi passivi fittizi, di fatture per operazioni inesistenti senza alcuna distinzione tra documenti falsi nella loro materialità o falsi in riferimento alle operazioni ivi indicate (si veda anche la sentenza della Cassazione Sez. 3 n. 9673/2011 in un precedente puntata della rassegna giurisprudenziale).

(Cassazione, sezione III penale, sentenza n. 36844/2011)

 

Falsità ideologica e materiale delle fatture

Il reato di occultamento della documentazione contabile, ex art. 10, D.Lgs. n. 74/2000, ha natura di reato permanente in quanto la condotta penale dura sino al momento dell'accertamento fiscale, dies a quo da cui decorre il termine di prescrizione.

(Cassazione, sezione III penale, sentenza n. 3055/2011)

 

L’articolo 11 nelle operazioni straordinarie

Sussiste il reato di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte in presenza di uno stratagemma artificioso del contribuente, tendente a sottrarre, in tutto o in parte, le garanzie patrimoniali alla riscossion