Un caso di rimessione in termini

i giudici della C.T.P. di Ragusa hanno rimesso in termini la  società ricorrente, in quanto l’ufficio non ha fornito la prova della corretta notifica dell’atto esibendola solamente durante l’udienza di merito; la parte si è opposta i giudici non hanno accettato l’esibizione in quanto tardiva e per l’effetto il ricorso è stato rimesso in termini nel merito (sentenza segnalata da Orazio Puglisi)

Scarica il documento allegato
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it