Diario quotidiano del 24 marzo 2014: saranno più veloci i rimborsi alle imprese?

Pubblicato il 24 marzo 2014

cinque per mille 2014: dal 21 marzo le iscrizioni online, entro il 14 maggio i primi elenchi; start up: incentivi operativi; pubblicato in G.U. il “Jobs Act”; regolamento sui compensi degli amministratori delle società del Mef; raccomandazione della Commissione europea su un nuovo approccio per le regole dell’insolvenza; rimborsi sprint alle imprese: basta comunicare l’Iban;d omande d’iscrizione al 5 per mille: pronto il software di compilazione; distruzione dei beni obsoleti dell'impresa per valori inferiori a 10 mila euro con dichiarazione sostitutiva

 Indice:

 1) Cinque per mille 2014: dal 21 marzo le iscrizioni online, entro il 14 maggio i primi elenchi

 2) Start up: incentivi operativi

 3) Pubblicato in G.U. il “Jobs Act”

 4) Regolamento sui compensi degli amministratori delle società del Mef

 5) Raccomandazione della Commissione europea su un nuovo approccio per le regole dell’insolvenza

 6) Rimborsi sprint alle imprese: basta comunicare l’Iban

 7) Domande d’iscrizione al 5 per mille: pronto il software di compilazione

 8) Distruzione dei beni obsoleti dell'impresa per valori inferiori a 10 mila euro con dichiarazione sostitutiva

 

 

1) Cinque per mille 2014: dal 21 marzo le iscrizioni online, entro il 14 maggio i primi elenchi

Al via la nuova stagione del cinque per mille. Dal 21 marzo, infatti, sarà possibile iscriversi attraverso i canali telematici Entratel e Fisconline che sono pronti, dal 21 marzo 2014, per accogliere le candidature degli enti del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche. Il nuovo calendario del 5 per mille non presenta modifiche significative rispetto al 2013. La campagna d’iscrizione, infatti, terminerà anche quest’anno il 7 maggio.

Le date e gli adempimenti per l’ammissione alla ripartizione delle somme del 5 per mille sono indicati nella circolare n. 7/E del 20 marzo 2014 dell’Agenzia delle entrate. Il documento di prassi guida gli enti interessati nel compiere i passi e gli adempimenti necessari per il riconoscimento del beneficio. Il documento spiega, inoltre, come correggere eventuali errori d’iscrizione e regolarizzare le domande.

Il 7 maggio scatta il termine ultimo per l’iscrizione

Gli enti del volontariato e le associazioni sportive dilettantistiche hanno tempo fino al 7 maggio 2014 per presentare la domanda d’iscrizione all’Agenzia delle Entrate esclusivamente in via telematica. La procedura deve essere ripetuta anche dagli enti che si erano iscritti negli anni scorsi.

Gli enti del volontariato e le associazioni sportive dilettantistiche possono iscriversi utilizzando i servizi telematici dell’Agenzia, Fisconline o Entratel. Per farlo è necessario collegarsi al sito internet www.agenziaentrate.gov.it e compilare il modulo di iscrizione seguendo le istruzioni e usando il software disponibile online. In alternativa si può ricorrere a un intermediario abilitato.

Per l’invio della dichiarazione sostitutiva la Pec fa il bis

Anche quest’anno, dopo l’esordio dell’anno passato, in alternativa alla trasmissione tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, gli enti del volontariato potranno inviare, entro il 30 giugno, la dichiarazione sostitutiva attraverso la propria posta elettronica certificata, da indirizzare alla corrispondente casella di posta certificata della Direzione regionale territorialmente competente. Nell’oggetto va riportat