Decreto destinazione Italia: le news per gli enti locali

di Marco Castellani

Pubblicato il 24 marzo 2014

il decreto Destinazione Italia (DL 145 2013) prevede alcuni importanti provvedimenti anche per gli enti locali: pagamento della stazione appaltante, le agevolazioni per l'accoglienza turistica

Si illustrano le principali novità per gli enti locali introdotte dal Decreto-legge del 23 dicembre 2013 n. 145, convertito, con modificazioni, dalla Legge 21 febbraio 2014 n. 9, recante “Interventi urgenti di avvio del piano "Destinazione Italia", per il contenimento delle tariffe elettriche e del gas, per l'internazionalizzazione, lo sviluppo e la digitalizzazione delle imprese, nonché misure per la realizzazione di opere pubbliche ed EXPO 2015” (cosiddetto Decreto Destinazione Italia).



Compensazione delle cartelle esattoriali con crediti vanti nei confronti delle pubbliche amministrazioni

Il comma 7-bis dell’articolo 12 della Legge di conversione del Decreto consente la compensazione, nell'anno 2014, delle cartelle esattoriali in favore delle imprese titolari di crediti non prescritti, certi, liquidi ed esigibili, per somministrazioni, forniture, appalti e servizi, anche professionali, maturati nei confronti della Pubblica amministrazione, certificati secondo le modalità previste dai Decreti del Ministro dell'Economia e delle Finanze 22 maggio 2012 e 25 giugno 2012, nei casi in cui la somma iscritta a ruolo è inferiore o pari al credito vantato. L’effettiva attuazione della procedure di compensazione, l’individuazione della platea di soggetti aventi diritto e le procedure di compensazione sono demandate all’approvazione di un apposito Decreto del Ministro dell