I controlli sui grandi contribuenti, la rappresentanza processuale dell’ente locale, l’ipoteca iscritta dall’Agenzia delle entrate…


CTR di Roma, Sez. n. 20, Sent. n. 37/20/2013, dep. 19/03/2013, Presidente Meloncelli, Relatore Gizzi

Processo tributario; Appello; Nuova impugnazione; Proponibilità; Sussistenza; Termine breve; Decorrenza; Dalla data del precedente appello

L’atto d’appello rinnovato deve essere proposto entro il termine breve previsto per l’impugnativa,in quanto la parte avendo esercitato il diritto all’appello una prima volta aveva comunque la conoscenza legale della sentenza e non può invocare a suo favore il termine lungo per l’impugnazione previsto dall’art. 38 c. 3, D.Lgs. n. 546/1992.

Riferimenti normativi: D.Lgs. n. 546/1992, art. 38, c. 3.

Riferimenti giurisprudenziali: Cass. nn. 11672/2012, 11994/2006, 9569/2000.

CTR di Roma, Sez. n. 4, Sent. n. 151/4/2013, dep. 19/03/2013, Presidente Falascina, Relatore Chiappinello

IVA; Rimborso IVA in eccesso; Regolarizzazione con emissione nota di credito; Necessità; Esclusione

Una società ha diritto al rimborso dell’IVA applicata in eccesso a prescindere dalla circostanza che non si era avvalsa,nonostante fosse nei termini, della facoltà di regolarizzare l’operazione con l’emissione di una nota di credito che bilanciasse la fattura emessa con l’indicazione di un’aliquota errata.

Riferimenti normativi: DPR n.633/1972, art. 26.

Riferimenti giurisprudenziali: Cass. n. 7330/2012; CGE del 18/6/2009.

CTR di Roma, Sez. n. 14, Sent. n. 197/14/2013, dep. 19/03/2013, Presidente Amodio, Relatore Tozzi

Accertamento liquidazione controlli; IRES; IVA; IRAP; Grandi contribuenti; PVC emesso periodo tra aprile 2001 a 2009 dalla Direzione regionale entrate; Illegittimità-Sussiste

L’accertamento fondato sulle risultanze di un PVC della Direzione regionale delle entrate nel periodo compreso tra l’aprile del 2001 a tutto il 2009 è illegittimo.

Ciò è confermato dal fatto che il legislatore è dovuto intervenire successivamente con il DL n,185/2008,art.27 per riconoscere normativamente il potere di tali Direzioni di eseguire delle verifiche nei confronti dei cd. “grandi contribuenti”, il che dà valenza alla tesi di carenza di potere nel periodo anzidetto.

Riferimenti normativi: DL n. 185/2008, art. 27.

Riferimenti giurisprudenziali:CTR Lazio n. 140/22/2012.

CTR di Roma, Sez. n. 4, Sent. n. 150/4/2013, dep. 08/03/2013, Presidente Falascina, Relatore Chiappinello

Riscossione; Iscrizione a ruolo; Decadenza per enti locali; Termine- Decennale

Per i tributi degli enti locali la decadenza dell’esecutorietà dei ruolo è regolata dai normali termini indicati dal codice civile.

Riferimenti normativi: DPR n. 602/1973, artt. 103, 11, 17 e 23.

CTR di Roma, Sez. n. 4, Sent. n. 134/4/2013, dep. 08/03/2013, Presidente Falascina, Relatore Moscaroli

Imposizione diretta; IRPEF; Indennità di volo ai pensionati; Agevolazioni; Esclusione

L’indennità di volo, pur concorrendo alla formazione della base della pensione, non costituisce per i pensionati un elemento retributivo collegato a un’attività di volo e al suo rischio e, pertanto, non è applicabile il trattamento fiscale favorevole.

Riferimenti normativi: L. n. 23/1983, artt. 2, 18, 78.

CTR di Roma, Sez. n. 29, Sent. n. 251/29/2013, dep. 26/07/2013, Presidente-Relatore Picozza

Sanzioni; Ritardo presentazione dichiarazione telematica; Prova documentale per temporanea inefficienza sistema telematico; Impossibilità

E’ impossibile per il contribuente provare documentalmente la temporanea inefficienza del sistema telematico dell’ufficio nell’acquisizione dei file anche se inviati tempestivamente.

Nella specie, l’invio secondo il contribuente era stato fatto a poche ore dalla scadenza.

CTR di Roma, Sez. n. 29, Sent. n. 31/29/2013, dep. 07/03/2013, Presidente Picozza, Relatore Zucchelli

Riscossione; Ipoteca; Rinnovo in assenza richiesta creditore; Illegittimità

La rinnovazione dell’ipoteca perfezionata dall’Agenzia delle entrate ,in dichiarata assenza di una qualsiasi espressa richiesta del creditore procedente,addirittura sollecitata dall’appellante e per sua stessa affermazione mai riscontrata, avviene in palese violazione dell’art.2847 c.c. con la conseguenza che l’iscrizione e il relativo avviso di liquidazione sono nulli.

Riferimenti normativi: artt. 2827 e ss c.c..

CTR di Roma, Sez. n. 21, Sent. n. 2/21/2013, dep. 23/01/2013, Presidente -Relatore Cappelli

Condono L. n. 413/1991; Estinzione del giudizio e rinuncia a ogni pretesa; Fondamento; Legittimità

L’adesione al condono ex L. n. 413/1991 determina l’estinzione del giudizio relativo all’accertamento operato dall’ufficio, ma anche la rinuncia del contribuente a ogni pretesa che, direttamente o indirettamente, trova fondamento in fatti relativi agli anni condonati.

Riferimenti normativi: L. n. 413/1991, artt. 34, 40 e 57.

CTR di Roma, Sez. n. 21, Sent. n. 51/21/2013, dep. 11/03/2013,Presidente Silvestri, Relatore Di Maio

Processo tributario; Rappresentante in giudizio del Comune al posto del Sindaco; Solo il dirigente servizio tributi

Il potere rappresentativo del Comune in giudizio, che spetta al Sindaco, può essere esercitato dal dirigente dell’unità organizzativa tributi e non può essere riconosciuto, per il carattere della norma restrittiva, al dirigente del servizio AA.PP..

Riferimenti normativi: D.Lgs. n. 267/2000, art. 50; Del. Comune Roma n. 122/2000, artt. 24, 34; Del. n. 182/2001.

Riferimenti giurisprudenziali: Cass. n. 18087/2004.

6 febbraio 2014

Commercialista telematico


Partecipa alla discussione sul forum.