Enti locali: il piano anticorruzione

di Fabio Federici

Pubblicato il 18 febbraio 2014

gli enti locali hanno avviato un piano triennale di misure anti-corruzione: ecco quali sviluppi ciò avrà nella fase dei controlli interni e della revisione

controlli interni

Piano Triennale Anticorruzione (Marco Castellani)

L’ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione) nella Delibera n. 12/2014 del 22 gennaio 2014 chiarisce che la competenza ad adottare il Piano triennale della prevenzione della corruzione (P.T.P.C.), per quanto concerne gli enti locali spetta alla Giunta, salvo diversa previsione adottata nell’esercizio del potere di autoregolamentazione dal singolo Ente.

http://www.anticorruzione.it/?p=10858

Nella nota del 30 gennaio 2014 il Dipartimento della Funzione Pubblica comunica inoltre le modalità di trasmissione del Piano Triennale di Prevenzione alla Corruzione. L’adempimento deve essere assolto dalle Pubbliche amministrazione mediante il sistema integrato "PERLA PA", compilando la relativa scheda (reperibile sul portale) con le informazioni richieste e allegando il li