Diario quotidiano del 4 febbraio 2014: il software di compilazione per la registrazione dei contratti di locazione

Pubblicato il 4 febbraio 2014



on-line il software di compilazione per la registrazione dei contratti di locazione di immobili (RLI); aggiornato l’applicativo “Unimod” per la compilazione del Modello Unico informatico relativo alla registrazione, trascrizione, iscrizione annotazione e voltura; aggiornamento del software di attribuzione dei crediti di imposta per nuovi investimenti nella Regione Sicilia; procedura di “voluntary disclosure” e normativa antiriciclaggio; pubblicato il principio contabile internazionale IFRS 14; è legittimo l’accertamento induttivo del volume di affari IVA non dichiarato, effettuato attraverso i dati dichiarati ai fini del reddito; retribuzioni convenzionali Inail per l’anno 2014

Indice:

  1. Online il software di compilazione per la registrazione dei contratti di locazione di immobili (RLI);

  2. Aggiornato l’applicativo “Unimod” per la compilazione del Modello Unico informatico relativo alla registrazione, trascrizione, iscrizione annotazione e voltura;

  3. Disponibile l’aggiornamento del software di compilazione “mod. ICIS” per l’istanza di attribuzione dei crediti di imposta per nuovi investimenti nella Regione Sicilia;

  4. Procedura di “voluntary disclosure” e normativa antiriciclaggio;

  5. Pubblicato il principio contabile internazionale IFRS 14;

  6. E’ legittimo l’accertamento induttivo del volume di affari IVA non dichiarato, effettuato attraverso i dati dichiarati ai fini del reddito.

  7. L’Inail comunica i valori delle retribuzioni convenzionali per l’anno 2014 applicabili ai lavoratori operanti in paesi extracomunitari con i quali non sono in vigore accordi di sicurezza sociale.

 

 

 

 

  1. Online il software di compilazione per la registrazione dei contratti di locazione di immobili (RLI);

L’Agenzia delle Entrate comunica di aver reso disponibile nella sezione "Software" dei servizi Fisconline ed Entratel, la versione n. 1.0.0. dell’applicativo “Contratti di locazione e affitto di immobili – RLI”, nelle versioni per ambienti Windows e per ambienti MAC, e già utilizzabile in alternativa agli applicativi “Iris”, “Siria” e “Contratti di locazione” (che cesseranno la loro operatività alla data del 31 marzo 2014), per la registrazione dei contratti di locazione, la comunicazione delle proroghe, cessioni, risoluzioni, l’esercizio dell’opzione e la revoca della cedolare secca e la comunicazione dei dati catastali dell’immobile oggetto di locazione.

Il file generato dall’applicativo dovrà essere preventivamente sottoposto al controllo con il modulo disponibile nella medesima sezione di strumenti online dell’Agenzia delle Entrate.

 

 

 

 

  1. Aggiornato l’applicativo “Unimod” per la compilazione del Modello Unico informatico relativo alla registrazione, trascrizione, iscrizione annotazione e voltura;

L’Agenzia delle Entrate, con comunicato del 3 febbraio 2014, rende noto l’aggiornamento della procedura software “Unimod” alla versione 4.4.1 disponibile nelle varianti:

  • completa (per Notai ed altri Pubblici ufficiali autorizzati)

  • Semplificata per utente telematico;

  • Semplificata per utente non telematico;

  • Semplificata per ufficio.

Resta ancora temporaneamente disponibile il software “Nota” per la compilazione delle note di trascrizione e di iscrizione e delle domande di annotazione.

 

 

  1. Disponibile l’aggiornamento del software di compilazione “mod. ICIS” per l’istanza di attribuzione dei crediti di imposta per nuovi investimenti nella Regione Sicilia;

Resa disponibile una nuova versione del software mod. ICIS (v. 1.0.3 del 3/2/2014) per la compilazione della istanza di attribuzione dei crediti di imposta per nuovi investimenti e per la crescita dimensionale delle imprese nella Regione Sicilia.

Come di consueto nella sezione software dei servizi Fisconline ed Entratel, il software è disponibile nelle versioni Windows e Mac.

 

 

  1. Procedura di “voluntary disclosure” e normativa antiriciclaggio;

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze, all’indomani dell’approvazione del D.L. 4/2014 che ha introdotto una procedura volontaria di emersione e rientro dei capitali detenuti all’estero (c.d. “voluntary disclosure”), ha ritenuto di dover precisare, mediante l’emanazione della circolare n.8624 del 31 gennaio 2014, che l’approvazione di tale norma agevolativa (e quindi l’eventuale adesione alla procedura da parte di soggetti clienti) non inficia in alcun modo l’operatività delle procedure di adeguata verifica della clientela, di registrazione e di segnalazione delle operazioni sospette previste dalla normativa “antiriciclaggio” di cui al D.Lgs. 231/2007, così come l’applicabilità e la misura delle relative sanzioni.

Il MEF sottolinea che le “esimenti previste” operano esclusivamente sul piano fiscale.

La (dovuta) precisazione, potrebbe ragionevolmente determinare la perdita dell”appeal” di tale neo introdotto istituto deflativo.

 

5) Pubblicato il principio contabile internazionale IFRS 14;

Lo IASB (International Accounting Standard Board) ha pubblicato in data 30 gennaio 2014 il principio IFRS 14 relativo alla informativa finanziaria delle imprese soggette a politiche di “rate regulation” nazionali.

Lo scopo del nuovo Standard è quello di migliorare la comparabilità del rendiconto finanziario redatto dalla imprese che applicano (obbligatoriamente o volontariamente) i principi contabili internazionali e che operano in determinati settori (frequentemente trattasi delle “utilities”) caratterizzati da una regolazione dei prezzi di mercato imposta e/o calmierata dai Governi Nazionali.

Lo standard sarà applicabile obbligatoriamente a partire dal 1 gennaio 2016, ma sarà consentita una applicazione anticipata.

 

 

6) E’ legittimo l’accertamento induttivo del volume di affari IVA non dichiarato, effettuato attraverso i dati dichiarati ai fini del reddito.

Si è resa necessaria una pronuncia della Corte di Cassazione (n.1240 del 22 gennaio 2014), per ribadire un principio già consolidato riguardo l’attribuzione del potere degli uffici di accertamento di ricorrere a metodologie induttive per accertare l’imposta evasa in caso di mancata presentazione della dichiarazione annuale IVA (ai sensi dell’art. 55 del DPR 633/72).

La vicenda processuale trae origine da un accertamento effettuato dall’Ufficio IVA di Roma II, che aveva determinato il volume di affari IVA non denunciato dal contribuente, attingendo dai dati dichiarati dal medesimo soggetto ai fini delle imposte sui redditi. In primo e secondo grado era stata accolta la tesi del contribuente volta a rigettare l’equiparazione tra imponibile ai fini delle imposte dirette e volume di affari. La Cassazione viceversa ha approvato la condotta dell’ufficio accertatore ammettendo l’utilizzo di “presunzioni semplici”.

In sostanza l’attività di controllo effettuata dall’Ufficio è legittimata, a parere della Cassazione, dal comportamento del contribuente teso ad ostacolare l’azione di verifica.

 

 

7) L’Inail comunica i valori delle retribuzioni convenzionali per l’anno 2014 applicabili ai lavoratori operanti in paesi extracomunitari con i quali non sono in vigore accordi di sicurezza sociale.

L’INAIL, con circolare n.9 del 31 gennaio 2014, riepiloga le disposizioni in vigore e le misure applicabili per l’anno 2014, per la determinazione degli imponibili convenzionali sui quali calcolare i premi dei lavoratori operanti in paesi extracomunitari per i quali non vige alcun accordo in tema di sicurezza sociale.

Gli importi delle retribuzioni (così come da D.M. pubblicato sulla G.U. serie generale n.2 del 3 gennaio 2014) sono da intendersi fissi mensili salvo frazionabilità per i casi di assunzioni, risoluzioni e trasferimenti da e per l’estero avvenuti nel corso del mese.

Le tabelle allegate alla circolare riepilogano gli importi applicabili dal 1 al 31 dicembre 2014, settore per settore e qualifica per qualifica e, si rammenta, sono applicabili esclusivamente ai lavoratori che svolgono attività di lavoro subordinato, con evidente esclusione delle tipologie di lavoro cd. “parasubordinato”.