Diario fiscale del 19 febbraio 2014: "nuova Sabbatini", l'agevolazione è operativa

 Indice:

 1) Subentro da parte di Onlus ad attività di albergo-ristorante

 2) Agevolazioni per l’acquisto di nuovi impianti e macchinari: “nuova Sabatini”

 3) Entro fine mese vanno certificati gli utili distribuiti nel corso del 2013

 4) In scadenza la consegna delle certificazione dei compensi erogati e delle ritenute operate nel 2013

 5) L’esperto che assaggia olio non paga tassa

 6) IVA di gruppo: trattamento del credito IVA chiesto a rimborso prima dell’adesione alla procedura e poi denegato

 

 

1) Subentro da parte di Onlus ad attività di albergo-ristorante

Il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), con la risoluzione n. 15452 del 30 gennaio 2014, ha risposto a due quesiti, nei quali veniva chiesto se sia possibile che:

– un’associazione non riconosciuta avente la qualifica di ONLUS possa svolgere attività ricettiva (subentro nell’attività di pubblico esercizio-albergo);

– il rappresentante legale di un’associazione polisportiva dilettantistica possa svolgere l’attività di somministrazione di bevande/alimenti su aree pubbliche.

A riguardo, è stato precisato che:

– non è consentito agli enti iscritti nell’anagrafe delle ONLUS pena la perdita della qualifica di ONLUS subentrare all’attività di un pubblico esercizio albergo – ristorante poiché detta attività non è riconducibile tra le attività istituzionali né tra le attività connesse che possono essere svolte dalle ONLUS;

– sotto il profilo fiscale l’associazione sportiva può, essendo ente non commerciale, esercitare anche attività commerciale purché questa non risulti prevalente rispetto all’attività istituzionale.

 

2) Agevolazioni per l’acquisto di nuovi impianti e macchinari: “nuova Sabatini”

Con il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 27/11/2013 (pubblicato in G.U. n. 19 del 24/01/2014) e successiva circolare ministeriale n. 4567 del 10 febbraio 2014 sono disciplinate le modalità di accesso alle agevolazioni previste dalla “Nuova Sabatini” per nuovi investimenti aziendali.

Sono state recentemente disciplinate alcune interessanti misure di incentivo finanziario alle acquisizioni di beni da impiegare nei processi produttivi (quali macchinari, impianti ed attrezzature aziendali, nuove di fabbrica) con la finalità di promuovere lo sviluppo degli investimenti aziendali.

Soggetti interessati

Rientrano tra i soggetti interessati le piccole e medie imprese (PMI) che alla data di presentazione della domanda di contributo possiedono i seguenti requisiti:

a) hanno una sede operativa in Italia e sono regolarmente costituite ed iscritte nel Registro delle imprese ovvero nel Registro delle imprese di pesca;

b) sono nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non sono in liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali;

c) non rientrano tra i soggetti che hanno ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato gli aiuti individuati quali illegali o incompatibili dalla Commissione europea;

d) non si trovano in condizioni tali da risultare impresa in difficoltà’ così come

individuate nel regolamento GBER (CE n.800/2008).

Spese ammissibili

Gli investimenti ammissibili sono rappresentati da macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché hardware, software e tecnologie digitali, classificabili, nell’attivo dello stato patrimoniale, alle voci B.II.2, B.II.3 e B.II.4, dell’art. 2424 del codice civile, e destinati a strutture produttive già esistenti o da impiantare, ovunque localizzate nel territorio nazionale.

Gli investimenti ammissibili devono essere destinati, fatte salve specifiche limitazioni settoriali, a:

a) creazione di una nuova unità produttiva;

b) ampliamento di una unità produttiva esistente;

c) diversificazione della produzione di uno stabilimento;

d) cambiamento fondamentale del processo di produzione complessivo di una unità produttiva esistente;

e) acquisizione degli attivi direttamente connessi ad una…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it