Decreto obiettivi e patto di stabilità: le novità

La Conferenza Stato città e Autonomie locali nella riunione del 6 febbraio 2014 ha dato il via libera al Decreto del Ministero Economia e Finanze per la determinazione degli obiettivi ai fini del rispetto del Patto di stabilità 2014 con riferimento all’attuazione dell’articolo 32, comma 2-quinquies della Legge n. 183/2011, inserito dalla Legge di stabilità 2014 (Legge n. 147/2013) allo scopo di sterilizzare gli aumenti eccessivi (superiori al 15%) degli obiettivi del Patto di stabilità 2014 rispetto a quelli attribuiti nell’annualità precedente (cosiddetto Decreto Obiettivi).
Il Decreto è corredato da un allegato in cui vengono indicati gli obiettivi di Patto attribuiti ai singoli Comuni. Va precisato che i valori indicati nell’allegato non rappresenteranno i vincoli definitivi per gli enti, posto che per una quantificazione certa occorrerà attendere i miglioramenti dei saldi ai fini del Patto che potranno essere riconosciuti ai singoli enti per effetto dell’applicazione degli strumenti di compensazione territoriali degli obiettivi del Patto, quali il del Patto “verticale” incentivato (meccanismo con cui le Regioni cedono spazi finanziari ai Comuni del proprio territorio) e l’eventuale Patto «orizzontale».
 
Nella medesima seduta la Conferenza ha provveduto all’approvazione del provvedimento che fissa la percentuale di riduzione degli obiettivi degli enti che partecipano alla sperimentazione dell’armonizzazione dei bilanci degli enti pubblici, rispettivamente al 17,41% per le province e al 52,80% per i comuni rispetto ai valori calcolati con le percentuali standard. Il testo del Decreto è reso disponibile all’indirizzo: http://www.rgs.mef.gov.it/_Documenti/VERSIONE-I/e-GOVERNME1/Patto-di-S/2014/DM_N_10574/DM_N._10574.pdf

14 febbraio 2014
Fabio Federici…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it