Compensazione dei tributi con crediti della Pubblica Amministrazione

di Fabio Federici

Pubblicato il 4 febbraio 2014

analizziamo, dal punto di vista della Pubblica amministrazione, la possibilità che hanno i contribuenti di compensare i propri crediti con debiti tributari

 

Con Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 14 gennaio 2014, si dà attuazione al nuovo articolo 28-quinquies del D.P.R. n. 602/1973, introdotto dal D.L. n. 35/2013 convertito dalle Legge n. 64/2013 (cosiddetto Decreto Pagamenti PA), che consente ai contribuenti di compensare le somme dovute in base agli istituti deflativi della pretesa tributaria (accertamento con adesione, acquiescenza, mediazione tributaria, conciliazione giudiziale o definizione agevolata delle sanzioni) con i crediti commerciali eventualmente vantati dal soggetto nei confronti della Pubblica Amministrazione per somminis