Chiarimenti fiscali per il mondo del calcio: le trasferte, il vitto nella giornata di allenamento, premi, attività degli osservatori, trattamento fiscale degli steward, biglietti omaggio

di Federico Gavioli

Pubblicato il 8 febbraio 2014



il settore dello sport e del calcio in particolare è importante a livello fiscale: ecco una sintesi delle ultime interpretazioni dell'Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 37/E del 20 dicembre 2013, è tornata a occuparsi del mondo del calcio, in particolare del regime fiscale, ai fini IRES e IRAP, dei costi sostenuti dalle società sportive e, conseguentemente, della ricaduta, ai fini IRPEF, di tali spese sul reddito dei calciatori professionisti.

Scarica il documento