Le novità della legge di stabilità: principi contabili ed armonizzazione

di Marco Castellani

Pubblicato il 3 gennaio 2014



la Legge di stabilità è ricca di novità anche per quanto riguarda pubbliche amministrazioni ed enti locali: bilancio di previsione e decreto di premailità

Certificato al bilancio di previsione 2013

Il Ministero dell’Interno rende noto che, ai fini della compilazione del tradizionale modello di certificato al bilancio dei previsione 2013 valido per tutti i Comuni e per tutte le Province da parte aderenti alla sperimentazione dell’armonizzazione dei sistemi contabili degli enti territoriali ex articolo 36 del D.Lgs. n. 118/2011 (tenuti, fra l’altro, anche a trasmettere lo specifico modello sperimentale articolato secondo le voci dei nuovi principi contabili), l’importo delle spese da collocare nei quadri contabili n. 4 - Spese correnti e n. 5 - Spese in conto capitale è da indicare al lordo della eventuale quota di fondo pluriennale vincolato come, del resto, già si deriva dalle indicazioni contenute nel quadro contabile n. 1 relativo alla Situazione riassuntiva delle entrate e delle spese.



Decreto Premialità per gli enti in sperimentazione

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha emanato in data 18 dicembre 2013 il D.M. che ripartisce ai singoli enti partecipanti alla sperimentazione relativa all’armonizzazione dei sistemi contabili degli enti territoriali ex articolo 36 del D.Lgs. n. 118/2011 le riduzioni dei obiettivi di bilancio per il 2013 che sarebbero tenuti a conseguire ai fini del rispetto del Patto di stabilità interno.

Il testo del DM è reso disponibile sul portale ARCONET - Armonizzazione contabile enti territoriali - all’indirizzo http://www.rgs.mef.gov.it/_Documenti/VERSIONE-I/e-GOVERNME1/ARCONET/Sperimentazione/Decreto_premialitx_2013.pdf



3 gennaio 2013

Marco Castellani e Fabio Federici