Enti locali: organismi partecipati e gestione dei servizi pubblici

di Marco Castellani

Pubblicato il 13 gennaio 2014

il 2014 porterà tante novità nel mondo della gestione dei servizi pubblici e delle società aprtecipate dagli enti locali

Fideiussione

Il Consiglio di Stato, nella sentenza n. 5880 del 9 dicembre 2013, giudica legittimo l’operato di un Comune che, avendo titolo per recuperare un ingente credito per oneri concessori, (nei confronti, nel caso di specie, di una cooperativa) ha agito direttamente nei confronti dell’obbligato, senza la previa escussione del fideiussore.

http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Consiglio%20di%20Stato/Sezione%205/2002/200203206/Provvedimenti/201305880_11.XML



Assenza delle modalità di conservazione delle offerte

Il Tar Campania, Napoli, Sezione I, con la sentenza n. 5549 del 4 dicembre 2013 sancisce l’annullamento degli atti di gara, compresa l’aggiudicazione, per l’affidamento di un appalto di lavori, motivando la decisione col fatto che nei verbali non era presente alcuna indicazione rispetto alle modalità di conservazione delle offerte.

http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Napoli/Sezione%201/2013/201304572/Provvedimenti/201305549_20.XML



AVCPASS

Il Presidente dell’AVCP, con Comunicato del 17 dicembre 2013, ha fornito alcune indicazioni a proposito dell’obbligo di utilizzo del sistema AVCPASS che entrerà a regime a partire dal 1° gennaio 2014 nelle modalità previste dalla Deliberazione del Consiglio dell’Autorità n. 111 del 20 dicembre 2012 e successive modificazioni. Si ricorda che l’adempimento è indispensabile per consentire alla stazione appaltante di eseguire le verifiche dei requisiti, onde evitare esclusioni dalle procedure di gara.

http://www.avcp.it/portal/public/classic/AttivitaAutorita/AttiDellAutorita/_Atto?ca=5551



Soglie degli appalti pubblici

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea (GUCE), serie L, n. 335/17 del 14 dicembre 2013 il regolamento Ue n. 1336/2013 del 13 dicembre 2013 che modifica le soglie di applicazione in materia di procedure di aggiudicazione degli appalti.

Con l’entrata in vigore del regolamento, a partire dal prossimo 1 gennaio 2014 i nuovi valori delle soglie per gli appalti pubblici sono così determinati per le varie tipologie di appalti e di enti/amministrazioni aggiudicatrici:

  • per gli appalti nei cosiddetti “settori speciali” (acqua, energia e trasporti)

    • per gli appalti di forniture e servizi :414.000 euro

    • per gli appalti di lavori: 5.186.000 euro

  • Per gli appalti nei settori “ordinari”

    • Negli appalti di forniture e servizi aggiudicati amministrazioni aggiudicatrici che sono autorità governative centrali: 134.000 euro.

    • Negli appalti di forn