Diario quotidiano del 16 gennaio 2014, nuovi moduli di controllo

Pubblicato il 16 gennaio 2014



non dovuta l’imposta di bollo sulle ricevute/fatture relative al pagamento del “ticket” sanitario; i modelli e le istruzioni ministeriali relativi ai dichiarativi IVA 2014, 770/2014 Ordinario, 770/2014 Semplificato, Comunicazione annuale dati IVA, CUD 2014, modelli 730, 730-1, 730-2, 730-3, 730-4, 730-4 int.; nuove versioni dei moduli di controllo relativi a talune dichiarazioni/comunicazioni; proroga della sanatoria per gli associati in partecipazione; assegni per il nucleo familiare con almeno tre figli minori; contributi previdenziali dovuti dagli artigiani e dagli esercenti attività commerciali; operazione “PoseidOne” per il recupero dei contributi non versati dai professionisti alla gestione separata; rivalutazione TFR relativo al mese di dicembre 2013; l'O.I.C. (Organismo Italiano di Contabilità) ha reso disponibile per la consultazione la bozza del principio contabile OIC 28 – Patrimonio Netto


Indice:
1) Non dovuta l’imposta di bollo sulle ricevute/fatture relative al pagamento del “ticket” sanitario;
2) Approvati i modelli e le istruzioni ministeriali relativi ai dichiarativi IVA 2014, 770/2014 Ordinario, 770/2014 Semplificato, Comunicazione annuale dati IVA, CUD 2014, modelli 730, 730-1, 730-2, 730-3, 730-4, 730-4 int.;
3) Nuove versioni dei moduli di controllo relativi a talune dichiarazioni/comunicazioni;
4) Interruzione di taluni servizi online dell’Agenzia delle Entrate nella giornata del 19 gennaio 2014;
5) Proroga della sanatoria per gli associati in partecipazione;
6) Determinazione del contributo capitario di maternità ENPAP per l’anno 2013;
7) Diritto agli assegni per il nucleo familiare con almeno tre figli minori concessi dai Comuni per i cittadini stranieri in possesso di titolo di soggiorno di lungo periodo;
8) Quarta emissione 2013 dei contributi previdenziali dovuti dagli artigiani e dagli esercenti attività commerciali;
9) Operazione “PoseidOne” per il recupero dei contributi non versati dai professionisti alla gestione separata – riduzione delle sanzioni civili;
10) Coefficiente di rivalutazione TFR relativo al mese di dicembre 2013;
11) L’OIC (Organismo Italiano di Contabilità) ha reso disponibile per la consultazione la bozza del principio contabile OIC 28 – Patrimonio Netto.

***

1) Non dovuta l’imposta di bollo sulle ricevute/fatture relative al pagamento del “ticket” sanitario;
L’imposta di bollo (nella misura attuale di Euro 2,00) gravante sulle ricevute e quietanze rilasciate dal creditore (laddove non trattasi di importi assoggettati ad IVA) non è dovuta sulle ricevute/fatture rilasciate agli assistiti dalle Aziende sanitarie o soggetti convenzionati relative al pagamento della quota del ticket sanitario a carico del contribuente.
Non opera pertanto in tali ipotesi il tetto di € 77,47 oltre il quale l’imposta è normalmente dovuta, in quanto l’Agenzia, con l’interpretazione fornita a mezzo della risoluzione n.9/E del 15 gennaio 2014, ha ricondotto le quietanze rilasciate a fronte del pagamento del ticket sanitario (che a tutti gli effetti costituisce un contributo versato per legge per l’ottenimento dell’assistenza sanitaria) tra gli atti e i documenti in materia di assicurazioni sociali obbligatorie e le ricevute dei contributi (e quindi esenti, a prescindere dall’importo, ai sensi dell’art. 9 della Tabella B annessa al DPR 642/1972).
Agenzia delle Entrate – Risoluzione 9/E del 15 Gennaio 2014


2) Approvati i modelli e le istruzioni ministeriali relativi ai dichiarativi IVA 2014, 770/2014 Ordinario, 770/2014 Semplificato, Comunicazione annuale dati IVA, CUD 2014, modelli 730, 730-1, 730-2, 730-3, 730-4, 730-4 int.;
L’Agenzia delle Entrate, con una serie di provvedimenti datati 15 gennaio 2014, ha approvato i modelli e le istruzioni miniseriali relative ai seguenti dichiarativi:
- Istruzioni per la compilazione del modello di comunicazione annuale dati IVA (provvedimento n.4877/2014). Il modello Ministeriale non subisce modifiche (resta in vigore quello approvato con provvedimento del 17 gennaio 2011), mentre le istruzioni sono state adeguate per recepire le novità normative nel frattempo intervenute (trattasi delle modifiche entrate in vigore nell’anno 2013 relative al presupposto territoriale dell’imposta). Le nuove istruzioni pertanto sostituiscono quelle approvate con provvedimento del 15 gennaio 2013;
- Modello IVA/2014 e modello IVA BASE 2014 e relative istruzioni (provvedimento n.4869/2014). Anche quest’anno è stato reso disponibile il modello IVA nella sua versione semplificata (IVA BASE) utilizzabile in alternativa al modello “standard” sia per l’eventuale presentazione in via autonoma che nell’ambito della presentazione della dichiarazione unificata.
Il modello IVA si compone, oltre che del frontespizio ed allegata informativa al trattamento dei dati personali, dei quadri: VA, VC, VD, VE, VF, VJ, VH, VK, VL, VT, VX, VO, VS, VV, VW, VY e VZ;
Il modello IVA/BASE invece è limitato ai quadri VA, VE, VF, VJ, VH, VL, VX e VT (oltre al frontespizio ed allegata informativa al trattamento dei dati personali);
- CUD 2014 (provvedimento n.5131/2014).
Il Provvedimento definisce altresì le modalità di certificazione dei redditi di natura finanziaria;
- 770 SEMPLIFICATO 2014 e relative istruzioni (n.4905/2014);
- 770 ORDINARIO 2014 e relative istruzioni (provvedimento n.4882/2014);
- 730, 730-1,730-2 per il sostituto d’imposta, 730-2 per il C.A.F. e per il professionista abilitato, 730-3, 730-4, 730-4 integrativo, con le relative istruzioni, nonché della bolla per la consegna del modello 730-1, concernenti la dichiarazione semplificata agli effetti dell’imposta sul reddito delle persone fisiche, da presentare nell’anno 2014 da parte dei soggetti che si avvalgono dell’assistenza fiscale.
Agenzia delle Entrate – Provvedimenti vari del 15 Gennaio 2014


3) Nuove versioni dei moduli di controllo relativi a talune dichiarazioni/comunicazioni e rilascio dell’applicativo per la trasmissione delle comunicazioni dei pagamenti effettuati tramite Pos;
L’Agenzia delle Entrate rende noto il rilascio delle seguenti nuove versioni dei moduli di controllo reperibili nella sezione software delle utenze Entratel e Fisconline:
- Versione 1.0.7 del modulo di controllo delle denunce delle imposte sulle assicurazioni (NDA13);
- Versione 2.0.8 del modulo di controllo dei modelli semplificati per la registrazione dei contratti (procedure di controllo dei modelli SIRIA e IRIS);
- Versione 3.2.4 del modulo di controllo per i modelli F24;
E’ stata inoltre rilasciata la piattaforma software per la compilazione dei dati e relativo modulo di controllo relativo alla comunicazione dei pagamenti effettuati tramite Pos, la cui prima scadenza (relativamente alle operazioni effettuate dagli operatori finanziari nel periodo 6 Luglio – 31 dicembre 2011) è prevista per il prossimo 31 gennaio 2014 (a regime la comunicazione andrà effettuata entro il 30 aprile dell’anno successivo).

4) Interruzione di taluni servizi online dell’Agenzia delle Entrate nella giornata del 19 gennaio 2014;
L’Agenzia comunica che nella mattinata del 19 gennaio 2019 (dalle ore 8,30 alle 14,00) non saranno disponibili i seguenti servizi online;
- Applicazione per i Consolati;
- Comunicazione modello AA5/6 Web;
- Comunicazione del domicilio per la notifica degli atti via web.

5) Proroga della sanatoria per gli associati in partecipazione;
La Direzione per l’Attività Ispettiva del Ministero del Lavoro, nel recepire i nuovi termini per l’adesione alle procedure di sanatoria per la regolarizzazione degli associati in partecipazione (ampliati dalla recente legge di stabilità fino al del 31 marzo 2014 in luogo della precedente scadenza fissata al 30 settembre 2013) fornisce, con la nota 37/756 del 14 gennaio 2014, istruzioni alle Direzioni territoriali per il conseguente adeguamento dei termini per le esigenze di vigilanza e di diritto di accesso agli atti da parte degli eventuali istanti.
Con riferimento invece alla contribuzione straordinaria relativa alla procedura di stabilizzazione, è intervenuta l’INPS che con circolare n.3 del 14 Gennaio 2014 ha confermato le modalità di versamento già illustrate con circolare 167 del 5 dicembre 2013, precisando che per le stabilizzazioni che avverranno nell’anno 2014, evidentemente, il periodo di riferimento da indicare nel modello F24 relativo al versamento del contributo dovrà essere 01/2014 (nella forma mm/aaaa) invece di 12/2013.
Ministero del Lavoro, Direzione Gen. per l’Attività Ispettiva – prot. 37/759 del 14 gennaio 2014
Inps – circolare 3 del 14 Gennaio 2014

6) Determinazione del contributo capitario di maternità ENPAP per l’anno 2013;
Con l’avvenuta pubblicazione sulla G.U. (n.10 del 14 Gennaio 2014) del comunicato del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, viene confermata la determinazione del contributo capitario di maternità per l’anno 2013 per gli iscritti all’ENPAP (Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per gli Psicologi) nella misura di Euro 130,00.
Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – comunicato del 14 Gennaio 2014

7) Diritto agli assegni per il nucleo familiare con almeno tre figli minori concessi dai Comuni per i cittadini stranieri in possesso di titolo di soggiorno di lungo periodo;
L’Inps con la pubblicazione delle circolari nn.4 e 5 del 15/1/2014 del 15 Gennaio 2014, fornisce le istruzioni per l’ammissione all’istituto assistenziale degli assegni per il nucleo familiare corrisposte alla c.d. “famiglie numerose”, ovvero i nuclei con almeno tre figli minori. La norma istitutiva prevedeva espressamente che il richiedente dovesse essere cittadino italiano o comunitario residente in Italia (diritto successivamente esteso per intervento Ministeriale ai titolari di status di rifugiato politico e di protezione sussidiaria). L’esclusione per i cittadini extracomunitari in possesso di titolo di soggiorno per il lungo periodo ha generato, nell’ultimo anno, molteplici interventi (giurisprudenziali, normativi e di prassi) che hanno condotta alla modifica legislativa operata dalla L.97/2013 che ha incluso nei potenziali titolari della prestazione assistenziale, anche i suddetti soggetti extracomunitari.
L’Istituto Previdenziale pertanto fornisce le disposizioni ai Comuni per l’accoglimento delle domande anche da parte di tali soggetti, nonché i necessari chiarimenti sui requisiti dei soggetti familiari aventi diritto.
Inps – circolare n.4 del 15 gennaio 2014 – circolare n.5 del 15 gennaio 2014

8) Quarta emissione 2013 dei contributi previdenziali dovuti dagli artigiani e dagli esercenti attività commerciali;
L’Inps, con messaggio n.801 del 15 gennaio 2014, rammenta agli iscritti in corso d’anno alla gestione artigiani e commercianti, che non sarà inviata alcuna lettura di avviso dei contributi in scadenza il prossimo 17 Febbraio, ma esclusivamente una e-mail di avviso (direttamente ai contribuenti od agli intermediari delegati) per comunicare la disponibilità dei dati necessari all’adempimento nella sezione comunicazione bidirezionale del Cassetto Previdenziale.
Inps – messaggio n.801 del 15 Gennaio 2014

9) Operazione “PoseidOne” per il recupero dei contributi non versati dai professionisti alla gestione separata – riduzione delle sanzioni civili;
L’Inps fornisce chiarimenti circa la possibilità di ottenere la riduzione delle sanzioni civili per i soggetti professionisti che hanno ricevuto l’accertamento relativo a contributi riferibili alla Gestione Separata Inps.
La contestatissima operazione PoseidOne, con la quale l’istituto ha avviato una massiccia campagna di accertamenti per omessa contribuzione rilevata tramite l’incrocio dei dati fiscali dichiarati all’Erario (dati ricavati dal quadro RR sez.2 del modello UNICO PF), avente nel mirino i professionisti che avrebbero dovuto versare la quota di contributi non versata alla propria Cassa di Previdenza di categoria alla Gestione Separata del’Inps, si è imbattuta in talune difficoltà applicative.
Difatti, nonostante l’intervento normativo di interpretazione autentica (fornito con l’art. 18, comma 12, del D.L. 98/2011), sussistono tutt’oggi dubbi interpretativi alimentati da orientamenti giurisprudenziali contrastanti.
Stante pertanto una evidente incertezza applicativa, superabile solo con ulteriore intervento legislativo, l’istituto ha “concesso” il beneficio dell’accesso alla riduzione delle sanzioni sui debiti già accertati, purché sia presentata istanza motivata nella quale sia reso esplicito il riconoscimento del debito contributivo.
Inps – messaggio 821 del 15 Gennaio 2014


10) Coefficiente di rivalutazione TFR relativo al mese di dicembre 2013;
L’Istat ha comunicato nella misura dello 0,6% la variazione percentuale dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati (FOI) al netto dei tabacchi per il mese di Dicembre 2013.
Pertanto l’indice di rivalutazione del TFR (per la quota già accantonata al 31 dicembre 2012) è pari al 1,922535%.
Si rammenta tuttavia che il provvedimento, per acquisire efficacia, necessita di pubblicazione sulla G.U..
Istat – comunicato del 14 Gennaio 2014


11) L’OIC (Organismo Italiano di Contabilità) ha reso disponibile per la consultazione la bozza del principio contabile OIC 28 – Patrimonio Netto;
Continua il restyling dei principi contabili nazionali da parte dell’OIC, con la pubblicazione della bozza del rinnovato OIC 28 relativo al Patrimonio netto.