2014: ecco tutte le novità sulla fiscalità degli enti locali

IMU e “fabbricati merce”
La Risoluzione Ministeriale del Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento Finanze – n. 11/DF del 2013 chiarisce che, in ordine alla problematica dell’esenzione IMU dai c.d. “fabbricati merce” disposta dall’articolo 2 del D.L. 201/2011, sebbene la norma affermi testualmente «sono esenti dall’imposta municipale propria i fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita», in realtà vanno compresi nella medesima disciplina anche i fabbricati acquistati dall’impresa costruttrice sui quali la stessa procede a interventi di incisivo recupero.
http://www.finanze.it/export/download/Imu/Risoluzione_n_11-_QUESITO_fabbricati_merce_per_pubblicazione.pdf

TARI, TASI, IMU
Sul sito del Governo è disponibile la nota del 12 dicembre 2013 che propone una sintesi delle modalità di calcolo e di versamento delle imposte sulle abitazioni (in particolare TARI, TASI e IMU) al 16 dicembre 2013 ed al 16 gennaio 2014.
http://www.governo.it/Notizie/Ministeri/dettaglio.asp?d=74091

Delibere IMU (Marco Castellani)
Il TAR Brescia nella sentenza n. 945 del 7 novembre 2013, nel legittimare una delibera adottata dal Comune di Brescia, che fissava per il 2012 l’aliquota massima IMU per gli immobili di edilizia residenziale pubblica, sostiene che essendo la delibera che stabilisce le aliquote IMU un atto di tipo normativo, non necessita di alcuna motivazione riguardo alle scelte dell’amministrazione con essa operate.
http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Brescia/Sezione%201/2012/201201295/Provvedimenti/201300945_01.XML

TARES
La riscossione della TARES piomba nel caos. La Risoluzione n. 10/DF del Dipartimento Finanze, ribaltando anche alcune posizioni assunte nel suo penultimo documento di prassi (9/2013), ha dettato una linea rigida, che pare non ammettere eccezioni circa il versamento della TARES: ad avviso del Dipartimento saldo e maggiorazione del tributo andavano versati con F24 o con bollettino postale entro lo scorso 16 dicembre 2013, escludendo quindi la possibilità di utilizzare le altre modalità offerte dai servizi elettronici di incasso e di pagamento interbancari (Mav, Pos, Rid, eccetera), ancorché previste dal D.L. n. 35/2013.
L’interpretazione restrittiva del Dipartimento coglie in contropiede le amministrazioni locali e le aziende del settore che, anche sulla base delle indicazioni precedenti, in molti casi si sono organizzate per continuare a riscuoterlo con Rid e Mav e che avevano messo in programma date diverse per il saldo del tributo sui rifiuti (spesso fissate nei primi mesi del 2014), trovandosi nell’impossibilità di inviare a tutti i cittadini i bollettini precompilati con le nuove regole, come imporrebbe l’articolo 5 del Decreto n. 102/2013 convertito dalla Legge n. 124/2013 (Decreto Imu-2).
http://www.finanze.gov.it/export/download/novita2013/Risoluzione_n._10_del_2_dicembre_2013_-_TARES_.pdf

4.b. Fiscalità passiva
Impianti fotovoltaici
La circolare n. 36/E del 19 dicembre 2013 fornisce numerosi chiarimenti ed indicazioni sui profili fiscali e catastali della realizzazione di impianti fotovoltaici. Vengono specificati i casi in cui l’impianto deve o meno essere accastastato (categoria D/1) ed il trattamento fiscale ai fini delle imposte dirette ed IVA della realizzazione degli impianti, della loro cessione, della locazione, anche finanziaria, del bene, del diritto di superficie sui terreni, nonché dei proventi derivanti dalla cessione di energia, in particolare per il V conto. Viene inoltre previsto un allegato tecnico con esempi di rappresentazione in mappa e casi particolari di intestazione.
http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/nsilib/nsi/documentazione/provvedimenti+circolari+e+risoluzioni/circolari/archivio+circolari/circolari+2013/dicembre+2013/circolare+n.+36e+del+19+dicembre+2013/14290+FOTOVOLTAICO….

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it