Diario quotidiano del 16 dicembre 2013: è in arrivo la modulistica fiscale per il 2014

bozza Modello Unico Persone fisiche 2014; bozza del Modello Irap 2014; modalità operative per la presentazione del prospetto informativo disabili; nuovo modulo per la convalida delle dimissioni nel periodo c.d. “protetto”; indice TFR del mese di novembre 2013; IVA: trattamento tributario applicabile alle prestazioni sociosanitarie; disciplina delle società a partecipazione pubblica e contenimento della spesa: recenti sviluppi normativi e orientamenti giurisprudenziali; il socio accomandatario di una S.a.s. non può svolgere l’attività di Commercialista

 

 Indice:

 1) Bozza Modello Unico Persone fisiche 2014

 2) Disponibile anche la bozza del Modello Irap 2014

 3) Modalità operative per la presentazione del prospetto informativo disabili

 4) Nuovo modulo per la convalida delle dimissioni nel periodo c.d. “protetto”

 5) Indice TFR del mese di novembre 2013

 6) IVA: trattamento tributario applicabile alle prestazioni sociosanitarie

 7) Disciplina delle società a partecipazione pubblica e contenimento della spesa: recenti sviluppi normativi e orientamenti giurisprudenziali

 8) Il socio accomandatario di una S.a.s. non può svolgere l’attività di Commercialista

 

1) Bozza Modello Unico Persone fisiche 2014

Dal 12 dicembre 2013 è disponibile la bozza del Modello Unico Persone fisiche 2014 sul sito dell’Agenzia delle entrate.

Tante le novità nel Modello. Le principali riguardano le modalità di indicazione della rendita per terreni e fabbricati, nonché l’aumento dei vantaggi per coloro che scelgono la “cedolare secca” per i contratti di locazione. A queste novità si aggiungono quelle già contenute anche nella bozza del modello 730/2014 come il bonus mobili per chi ha effettuato lavori di ristrutturazione e l’innalzamento delle detrazioni per i figli a carico.

Rendite catastali senza rivalutazioni

Allineandosi a quanto già avviene nel modello di dichiarazione semplificata (mod. 730), anche in Unico PF da quest’anno i redditi dominicale e agrario dei terreni (da inserire nel quadro RA) nonché la rendita catastale relativa ai fabbricati (da inserire nel quadro RB) verrà indicata senza dover effettuare preventivamente alcun calcolo di rivalutazione. In pratica, il valore da riportare nella dichiarazione dei redditi è quello risultante dalle visure e dai certificati catastali.

Cedolare secca più conveniente

Aumentano gli sconti d’imposta previsti in caso di opzione per la “cedolare secca”. Scende, infatti, dal 19% al 15% l’aliquota da applicare ai redditi percepiti in relazione a contratti di locazione a canone concordato. Di contro, in assenza dell’opzione per il regime della cedolare secca, diminuisce dal 15% al 5% la deduzione forfetaria del canone di locazione prevista per i fabbricati concessi in locazione.

Da quest’anno indicare le spese mediche in Unico è più semplice

In Unico PF 2014 le spese mediche dovranno essere indicate al lordo della franchigia di 129,11 euro: come nel caso del 730, questa somma non dovrà quindi più essere sottratta dall’importo da indicare in dichiarazione. Inoltre, i contribuenti che devono dichiarare redditi dominicali e agrari non dovranno più operare le rivalutazioni, che saranno effettuate in fase di determinazione della base imponibile.

Prospetto familiari a carico

Aumentano le detrazioni Irpef per i figli a carico:

– da 800 a 950 euro, per ogni figlio dai tre anni in su

– da 900 a 1.220 euro, per ogni figlio sotto i tre anni

– da 220 a 400 euro, l’importo aggiuntivo per ogni figlio portatore di handicap.

Inoltre, è stata introdotta una nuova casella per proteggere la privacy dei figli affidati e poter inserire solo il numero di quanti sono, senza indicare il loro codice fiscale.

Quadro RA – Redditi dei terreni

Da quest’anno, i dati da inserire nel quadro relativo ai redditi fondiari non dovranno tener conto delle ordinarie rivalutazioni, come già avviene nella compilazione del modello 730.

I calcoli, più 80% per il reddito dominicale e più 70% per il reddito agrario, saranno effettuati nella successiva fase di determinazione dell’imponibile, dove sarà applicata l’ulteriore rivalutazione del 15% per entrambi i redditi o del 5% nel caso di agevolazione prevista per i coltivatori diretti o imprenditori agricoli professionale.

Quadro RB – Redditi dei fabbricati

Scende, dal 19 al 15%, l’aliquota d’imposta della cedolare secca per i contratti a canone concordato (articolo 4, D.L. 102/2013). Mentre si riduce, dal 15 al 5%, la deduzione forfetaria del canone di locazione per chi non opta per il regime della…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it