Diario quotidiano dell'11 dicembre 2013: liberi professionisti, forse slitta l'obbligo di POS NEGLI STUDI

Cassazione: deposito delle sentenze del 9 dicembre 2013; indennità di disoccupazione e assegno per il nucleo familiare ai lavoratori agricoli: aggiornamento del modello di domanda; ingenti spese per spostamenti, anche all’estero sostenute dal professionista: no Irap; aiuti di Stato: consultazione sulle linee guida in materia di valutazione da parte degli Stati membri; POS professionisti: slitta al 2015?; distributori automatici: Iva al 10% dal 2014; crisi: stop a 415.000 partite Iva; fisco: Saccomanni, evitare che sistema fiscale sia ostacolo a crescita

 Indice:

 1) Cassazione: deposito delle sentenze del 9 dicembre 2013

 2) Indennità di disoccupazione e assegno per il nucleo familiare ai lavoratori agricoli: aggiornamento del modello di domanda

 3) Ingenti spese per spostamenti, anche all’estero sostenute dal professionista: no Irap

 4) Aiuti di Stato: consultazione sulle linee guida in materia di valutazione da parte degli Stati membri

 5) POS professionisti: slitta al 2015 ?

 6) Distributori automatici: Iva al 10% dal 2014

 7) Crisi: stop a 415.000 partite Iva

 8) Fisco: Saccomanni, evitare che sistema fiscale sia ostacolo a crescita

 

1) Cassazione: deposito delle sentenze del 9 dicembre 2013

Ecco l’ultimo deposito delle sentenze tributarie (sentenze/ordinanze del 9 dicembre 2013):

49472/13 – Bancarotta. Concorre in qualità di extraneus nei reati di bancarotta patrimoniale e documentale il consulente contabile che consapevole dei propositi distrattivi o di confusione contabile dell’imprenditore, fornisca suggerimenti atti a sottrarre beni ai creditori.

49457/13 – Procedura penale. La dichiarazione di ricusazione del giudice va presentata nel termine di tre giorni nel caso in cui la causa sia sorta in udienza e l’imputato per la lontananza della cancelleria del giudice competente, non abbia avuto la possibilità di presentarla prima del termine dell’udienza.

49446/13 – Truffa. Il delitto di truffa che abbia a oggetto la vendita di titoli obbligazionari (Bond argentini e Cirio) si consuma nel momento in cui il soggetto perde definitivamente il bene acquistato e cioè dal momento in cui è dichiarato il default del soggetto emittente.

49367/13 – Commercialista. L’amministratore di una società a cui giunga un verbale della Gdf per mancato versamento, prima di incolpare il commercialista per essersi incamerato i soldi da versare deve sincerarsi dell’esatta contestazione mossagli dalle Fiamme gialle.

27455/13 – Cartelle. La cartella emessa sulla base della dichiarazione non necessita di alcuna specifica motivazione, questo perché la pretesa tributaria scaturisce dalla pura e semplice obbligazione di pagamento delle imposte.

27483/13 – Studi di settore. In Cassazione non è possibile eccepire l’inesatto utilizzo di un certo studio di settore per via di alcuni elementi non tenuti debitamente in considerazione.

27484/13 – Perdita agevolazioni fiscali. I contribuenti non sono tenuti a denunciare all’Amministrazione finanziaria la perdita dei benefici fiscali, ai fini dell’imposta di registro, per fatti sopravvenuti, anche nel caso di rivendita dell’immobile prima che siano trascorsi 5 anni dall’acquisto senza che l’impresa ne abbia fatto uso a fini edificatori. Inoltre, la mancata dichiarazione al Fisco non attribuisce a quest’ultimo un maggiore termine di decadenza per effettuare gli accertamenti.

27485/13 – Prima casa. Non può essere negato il beneficio prima casa sulla semplice contestazione che il contribuente abbia una casa di lusso, senza però che quest’ultima condizione sia minimamente supportata.

2) Indennità di disoccupazione e assegno per il nucleo familiare ai lavoratori agricoli: aggiornamento del modello di domanda

L’INPS, con il messaggio n. 20228 del 10 dicembre 2013, rende noto che (in occasione dell’approssimarsi della nuova campagna di presentazione delle domande di indennità di disoccupazione e assegno per il nucleo familiare ai lavoratori agricoli in competenza 2013) ha provveduto, tra le varie attività propedeutiche, ad apportare alcune modifiche al modello di domanda Prest.agr.21TP (SR25) e, in conseguenza, al tracciato per l’acquisizione delle domande on-line.

Le modifiche hanno interessato principalmente la sezione relativa alla richiesta di assegno per il nucleo familiare.

Nello specifico, è stata maggiormente dettagliata l’indicazione concernente la residenza del familiare a carico.

Ciò al fine di ottenere, tramite dichiarazione del richiedente, informazioni precise che possano – soprattutto nel caso di residenza…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it