Diario fiscale del 10 dicembre 2013: pronte le bozze del nuovo CUD e del nuovo 770

 

 Indice:
 1) Rateizzazione straordinaria delle somme iscritte a ruolo
 2) Entro il 16 dicembre si versa l’imposta sostitutiva sul TFR: rilevazione contabile
 3) Cud e 770 Semplificato: pubblicate le bozze 2014
 4) Regime del risparmio amministrato: istituito il codice per l’imposta sostitutiva in acconto
 5) Assonime: identificazione on-line e pagamenti elettronici
 6) IRDCEC: pubblicato l’osservatorio Enti locali di ottobre 2013

 
1) Rateizzazione straordinaria delle somme iscritte a ruolo
Quando richiedere ed ottenere la rateizzazione straordinaria fino a 120 rate mensili delle somme iscritte a ruolo.
E’ stata resa nota la circolare n. 28 del 6 dicembre 2013 dell’Ufficio Studi Tributari della F.I.G.C. incentrata sulla rateizzazione straordinaria delle somme iscritte a ruolo.
E’ stato pubblicato nella G.U. n. 262 dell’8 novembre u.s. il decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 6 novembre 2013, che ha disposto le modalità ed i requisiti per richiedere ed ottenere la rateizzazione straordinaria fino a 120 rate mensili delle somme iscritte a ruolo, così come previsto dall’art. 19 del DPR 29 settembre 1972, n. 602, modificato dall’art. 52, commi 1, 2, e 3 del D.L. 21 giugno 2013, n. 69, convertito, con modificazioni, in legge 9 agosto 2013, n. 98.
Pertanto, è già possibile procedere a richiedere formalmente all’agente della riscossione (Equitalia) la maggior rateazione prevista dalla medesima legge n. 98, sempre che sussistano le condizioni ed i requisiti per ottenere il beneficio.
La richiesta si articola su un piano di rateazione proposto dal debitore il quale può, alternativamente, chiedere:
– un piano di rateazione ordinario, fino ad un massimo di 72 rate, in caso di temporanea situazione di obiettiva difficoltà, ai sensi del comma 1 dell’art. 19 del cennato DPR n. 602;
– un piano di rateazione straordinario fino ad un massimo di 120 rate, in caso di comprovata e grave situazione di difficoltà legata alla congiuntura economica per ragioni estranee alla propria responsabilità, ai sensi del combinato disposto dei commi 1 e 1-quinquies dell’art. 19 del medesimo DPR n. 602.
Può, poi, essere richiesta proroga sia del piano di rateazione ordinario sia del piano di rateazione straordinario.
In entrambi i casi, il debitore può chiedere alternativamente:
– un piano di rateazione in proroga ordinario, fino ad un massimo di 72 rate, in caso di comprovato peggioramento della temporanea situazione di obiettiva difficoltà;
– un piano di rateazione in proroga straordinario, fino ad un massimo di 120 rate, in caso di comprovata e grave situazione di difficoltà legata alla congiuntura economica per ragioni estranee alla propria responsabilità.
Il mancato accoglimento della richiesta di un piano di rateazione straordinario non preclude la possibilità di richiedere ed ottenere un piano di rateazione ordinario, anche in proroga.
Il debitore che è già titolare di un piano di rateazione ordinaria (72 rate) può presentare domanda per prolungarlo fino a 120 rate.
La comprovata e grave situazione di difficoltà indipendente dalla responsabilità del debitore e legata alla congiuntura economica, è attestata dallo stesso debitore con istanza motivata da produrre all’agente della riscossione.
L’agente della riscossione concede i piani straordinari nel caso in cui ricorrano congiuntamente le condizioni di accertata impossibilità per il debitore di eseguire il pagamento del crediti tributario secondo un piano ordinario e quella di solvibilità dello stesso debitore, valutata in relazione al piano di rateazione concedibile.
Queste condizioni sussistono quando, per i soggetti diversi dalle persone fisiche e dalle ditte…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it