Diario fiscale del 10 dicembre 2013: pronte le bozze del nuovo CUD e del nuovo 770

Pubblicato il 10 dicembre 2013

rateizzazione straordinaria delle somme iscritte a ruolo; entro il 16 dicembre si versa l’imposta sostitutiva sul TFR: rilevazione contabile; cud e 770-semplificato: pubblicate le bozze 2014; regime del risparmio amministrato: istituito il codice per l’imposta sostitutiva in acconto; Assonime: identificazione on-line e pagamenti elettronici; IRDCEC: pubblicato l’osservatorio Enti locali di ottobre 2013

 

 Indice:

 1) Rateizzazione straordinaria delle somme iscritte a ruolo

 2) Entro il 16 dicembre si versa l’imposta sostitutiva sul TFR: rilevazione contabile

 3) Cud e 770 Semplificato: pubblicate le bozze 2014

 4) Regime del risparmio amministrato: istituito il codice per l’imposta sostitutiva in acconto

 5) Assonime: identificazione on-line e pagamenti elettronici

 6) IRDCEC: pubblicato l’osservatorio Enti locali di ottobre 2013

 

1) Rateizzazione straordinaria delle somme iscritte a ruolo

Quando richiedere ed ottenere la rateizzazione straordinaria fino a 120 rate mensili delle somme iscritte a ruolo.

E’ stata resa nota la circolare n. 28 del 6 dicembre 2013 dell’Ufficio Studi Tributari della F.I.G.C. incentrata sulla rateizzazione straordinaria delle somme iscritte a ruolo.

E’ stato pubblicato nella G.U. n. 262 dell’8 novembre u.s. il decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 6 novembre 2013, che ha disposto le modalità ed i requisiti per richiedere ed ottenere la rateizzazione straordinaria fino a 120 rate mensili delle somme iscritte a ruolo, così come previsto dall’art. 19 del DPR 29 settembre 1972, n. 602, modificato dall’art. 52, commi 1, 2, e 3 del D.L. 21 giugno 2013, n. 69, convertito, con modificazioni, in legge 9 agosto 2013, n. 98.

Pertanto, è già possibile procedere a richiedere formalmente all’agente della riscossione (Equitalia) la maggior rateazione prevista dalla medesima legge n. 98, sempre che sussistano le condizioni ed i requisiti per ottenere il beneficio.

La richiesta si articola su un piano di rateazione proposto dal debitore il quale può, alternativamente, chiedere:

- un piano di rateazione ordinario, fino ad un massimo di 72 rate, in caso di temporanea situazione di obiettiva difficoltà, ai sensi del comma 1 dell’art. 19 del cennato DPR n. 602;

- un piano di rateazione straordinario fino