Auto: la gestione fiscale dei rimborsi chilometrici

di Fabio Balestra

Pubblicato il 7 dicembre 2013



la gestione fiscale dei rimborsi chilometrici concessi dall'azienda ai propri amministratori, soci e dipendenti è sempre complessa; presentiamo una guida di 15 pagine ai riflessi fiscali dei rimborsi chilometrici sotto il profilo delle imposte dirette

Nel 2012, con la legge 44/2012 (di conversione del D.L. 16/2012 c.d. “semplificazioni fiscali”), con la legge 92/2012 (c.d. “riforma del lavoro”) e con la legge 228/2012 (c.d. “legge di stabilità 2013”) sono state introdotte novità, con effetto dal 2013, nella disciplina della deducibilità del costo relativo agli autoveicoli aziendali.

In particolare l'articolo 4, commi 72 e 73, della legge 92/2012 ha modificato la percentuale di deducibilità prevista dall'articolo 164, comma 1, lettera b, del TUIR riguardante la deducibilità dei costi riferiti ad auto aziendali non costituenti beni strumentali, passata dal 40% al 20% a decorrere dal 2013.

 

Abbiamo elaborato un ottimo software per la gestione dei rimborsi ai dipendenti e collaboratori, clicca qui!

Scarica il documento