Spesometro: proroga no, proroga si, proroga forse…


Con Comunicato Stampa della tarda serata 7 novembre 2013 l’Agenzia delle Entrate ha “disposto la proroga” per l’invio dei dati contenuti nello spesometro.

 

Gli operatori economici alle prese con questo spinoso adempimento si attendevano da tempo il provvedimento di proroga che ufficialmente” in realtà non è arrivato, nel senso che il provvedimento 2013/130406 proroga espressamente solamente la comunicazione da parte degli operatori finanziari di cui all’articolo 7 comma 6 del DPR 605/73, con riguardo alle operazioni rilevanti ai fini IVA di importo pari o superiore a euro tremilaseicento il cui pagamento sia effettuato mediante carte di credito, di debito o prepagate.

 

La proroga per tutti sarebbe celata nell’ultimo criptico periodo delle motivazioni del provvedimento che prevedono “Il rinnovo è disposto, inoltre, allo scopo di definire una diversa e più ampia scansione temporale degli adempimenti comunicativi, in considerazione degli elevati livelli di impegno del canale Entratel, interessato contestualmente dai flussi relativi ad altri adempimenti

 

E’ nostra opinione che sia fastidioso che i professionisti che stanno de facto lavorando per l’Agenzia ai fini di tale adempimento, non debbano ricevere un minimo di comprensione.

Si è alle prese con un adempimento difficile, con istruzioni scritte male, senza chiarimenti ufficiali, e, nel provvedimento di ieri sera, viene affermato che viene prevista una più ampia scansione temporale in considerazione degli elevati livelli di impegno del canale Entratel; tuttavia degli elevati impegni dei contribuenti e dei professionisti deputati alla predisposizione al buio della comunicazione non si interessa nessuno.

Un’ulteriore difficoltà pratica è sorta perch l’Agenzia ha pubblicato una nuova versione del software e dei relativi moduli di controllo il 6 novembre.

 

Sono stati emessi due provvedimenti nell’ultimo periodo: il primo per lo Stato, Regioni, Province, Comuni, per venire incontro alle loro esigenze; il secondo per gli operatori finanziari per venire incontro alle loro esigenze.

Sarebbe stato logico un provvedimento a tutela di tutti i contribuenti… Nasce il dubbio che alcuni contribuenti siano “più uguali” degli altri…

 

Per fortuna chi ha redatto il comunicato stampa ha invece correttamente e chiaramente evidenziato che:

Nuovo spesometro via Entratel fino al 31 gennaio 2014

Gli operatori economici che devono effettuare la comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini Iva relative all’anno 2012 – previste entro il 12 novembre 2013 (per chi effettua la liquidazione mensile) ed entro il 21 novembre 2013 per tutti gli altri – hanno più tempo per effettuare l’invio dei dati attraverso il canale comunicativo Entratel, che rimarrà aperto fino al 31 gennaio 2014. Entro lo stesso termine si potranno inviare anche gli eventuali file che annullano o sostituiscono i precedenti invii.

 

Riteniamo che tutti i contribuenti ed i professionisti meritino la stessa considerazione che viene riservata da parte dell’Agenzia allo Stato, Regione, Provincie, Comuni, ed operatori finanziari, quindi ci aspettiamo una proroga per tutti però con i crismi dell’ufficialità e una circolare esplicativa per dipanare i dubbi e integrare le istruzioni ministeriali.

 

Diversamente lo slittamento previsto nel comunicato stampa non servirebbe a niente.

 

8 novembre 2013

Commercialista Telematico


Partecipa alla discussione sul forum.