Diario quotidiano del 18 novembre 2013: elaborazione dati da iscrivere tra i commercianti; riforma della Cassa di previdenza dei Ragionieri

 

 
Indice:
1) Al via la riforma della Cassa di previdenza dei Ragionieri
2) Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro anche per l’impresa familiare di fatto
3) Assistenza del Fisco alla prova dei cittadini: l’Agenzia misura la soddisfazione degli utenti di Call Center e Civis
4) INPS per l’attività di elaborazione dati
5) INAIL: tasso di rateazione e dilazione
6) Salvaguardati: presentazione istanze
7) Statistiche per età degli iscritti all’Albo dei Commercialisti
8) Cassazione: valide le dichiarazioni di terzi nell’accertamento fiscale
9) Rapporto delle entrate tributarie e contributive del periodo gennaio-settembre 2013 e Report delle entrate tributarie internazionali
10) Dogane: semplificata l’importazione di strumenti musicali
11) Estensione del diritto al congedo
12) Statistiche sui redditi: precisazione del Dipartimento Finanze
 

 
1) Al via la riforma della Cassa di previdenza dei Ragionieri
Lo scorso 14 novembre i Ministeri vigilanti (Economia e Lavoro) hanno approvato la riforma della Cassa di previdenza dei Ragionieri che prevede il progressivo aumento dell’età pensionabile, fino a 68 anni, e del contributo minimo soggettivo, che arriverà al 15% nel 2018.
Questi i punti essenziali della riforma:
Aumento dell’età pensionabile, introduzione della pensione di vecchiaia anticipata e aumento del contributo soggettivo minimo. L’età pensionabile passa a 68 anni con 40 anni di contributi per gli iscritti nati a partire dal 1° gennaio del 1963, mentre per i nati anteriormente a quella data si prevede un sistema di aumento progressivo (per chi è nato nel 1960, ad esempio, basteranno 38 anni di contributi).
Viene eliminata la pensione di anzianità, sostituita con la pensione di vecchiaia anticipata, a cui si potrà accedere a 63 anni con almeno 20 di contributi. Con questa opzione, però, l’intera pensione verrà calcolata in regime contributivo, compresi gli anni in cui si versava in regime retributivo.
Quanto al contributo minimo soggettivo, quest’ultimo passerà già a partire dal 2013 (quindi, con conguaglio per l’anno in corso) dall’8 al 10% e aumenterà di un punto percentuale l’anno fino al 2018. Fra cinque anni, dunque, il contributo minimo sarà del 15%, mentre quello massimo arriverà al 25%.
 
 
2) Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro anche per l’impresa familiare di fatto
Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro salvaguardata anche per l’impresa familiare di fatto. Il familiare che presta la sua attività di lavoro in modo continuativo nella famiglia o nell’impresa familiare ha diritto oltre che al mantenimento, agli utili e all’avviamento, anche alle regolari misure di tutela e prevenzione a favore dei lavoratori anche se il suo rapporto non scaturisce da uno specifico atto notarile.
Lo ha precisato il Ministero del Lavoro a seguito dell’interpello n. 9 del 2013 posto dalla Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa al ministero del lavoro e delle politiche sociali ai sensi dell’art. 12 del D.Lgs. 81/2008.
 
 
3) Assistenza del Fisco alla prova dei cittadini: l’Agenzia misura la soddisfazione degli utenti di Call Center e Civis
Il Fisco misura la qualità dei servizi con un’indagine che testa la soddisfazione degli utenti sull’assistenza telefonica, tramite Call Center, e su quella telematica con il canale Civis. Obiettivo: rilevare la customer satisfaction per valutare il livello di efficacia ed efficienza di questi servizi, in un’ottica di costante miglioramento delle performance a favore dei contribuenti.
Tempi e modi della “prova Customer”
Le rilevazioni della …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it