Diario fiscale del 15 novembre 2013: tutte le novità per i pagamenti con F24

 

 
Indice:
1) Aggio della riscossione e Tarsu con Modello F24
2) Fisco: meno tutele per i contribuenti
3) Oltre 96mila cittadini riceveranno rimborsi Irpef a dicembre
4) INPS: rinnovata l’area dei Lavoratori Migranti
5) DTL possono negare, motivando, l’accesso alle dichiarazioni del lavoratori rese in sede di visita ispettiva
6) Associazioni sportive con esercizio non coincidente con l’anno solare: come e quando ricalcolare l’acconto Ires/Irap dovuto
7) Pubblicata per la prima volta un’analisi statistica delle dichiarazioni dei redditi presentate nel 2012 per “Contribuente tipo”
 

 
1) Aggio della riscossione e Tarsu con Modello F24
Nel corso di un question time del 13 novembre 2013 il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha precisato che l’aggio della riscossione, ossia il corrispettivo che Equitalia e gli altri agenti della riscossione incassano per la loro attività svolta, resta fermo all’8%.
Ciò poiché i conti di Equitalia non permettono ulteriori riduzioni, oltre a quella già effettuata a partire dal 1° gennaio di quest’anno che ha visto passare l’aggio della riscossione dal 9% all’8%. Non è, quindi, possibile attuare quanto previsto dalla Legge n. 135/2012 che ne prevedeva l’opportunità di abbattimento fino a 4 punti percentuali.
Tarsu e maggiorazione Tares con Modello F24
Con altro question time lo stesso Ministero dell’Economia e delle Finanze ha chiarito che la tassa sui rifiuti, c.d. “TARSU”, e la maggiorazione “TARES” potranno essere versate tramite Modello F24. La soluzione è adottabile anche dai Comuni che non sono convenzionati.
Si ricorda che i codici tributo per la “TARES” sono stati istituiti con le risoluzioni dell’Agenzia delle Entrate nn. 37 e 42 del 2013.
 
2) Fisco: meno tutele per i contribuenti
Secondo la Corte di Cassazione (sentenza n. 25515 del 13 novembre 2013) l’Agenzia delle entrate può erogare le sanzioni fiscali anche prima dello scadere dei 60 giorni di termine dalla consegna del verbale di ispezione al contribuente.
Inoltre, l’atto impositivo è valido anche quando sono state violate le garanzie previste dallo Statuto del contribuente per la procedura di accertamento se l’accesso della polizia tributaria è avvenuto presso terzi.
Dunque punto a favore dell’Amministrazione finanziaria. Per la Corte Suprema il mancato rispetto del termine dilatorio non rende illegittimi gli avvisi di accertamento, stante l’inoperatività della tutela apprestata dallo Statuto ai casi in cui non vi è stato un PVC nei confronti di un contribuente, ma l’ufficio si è avvalso di verifiche compiute nei confronti di terzi.
Anche un lieve ritardo della dichiarazione Iva fa perdere il diritto della detrazione
Secondo quando stabilito dalla Corte di Cassazione, con la sentenza n. 25477 del 13 novembre 2013, la presentazione della dichiarazione Iva anche con un solo giorno di ritardo fa perdere il diritto alla detrazione. Ciò anche se tali detrazioni siano state computate per mesi di competenza.
Inoltre, l’omessa presentazione nei termini della dichiarazione Iva legittima l’accertamento con metodo induttivo da parte del fisco.

3) Oltre 96mila cittadini riceveranno rimborsi Irpef a dicembre
In arrivo 75 milioni di euro di rimborsi Irpef per chi ha perso il lavoro. Sono oltre 96mila i cittadini che riceveranno le somme a dicembre.
75 milioni di euro di rimborsi fiscali sotto l’albero di Natale per gli oltre 96mila contribuenti che, non avendo più un datore di lavoro e vantando un credito fiscale, hanno usufruito dell’opportunità offerta dal Decreto del Fare (art. 51-bis del Dl n. 69/2013) di presentare il modello 730 Situazioni particolari (Sp), lo …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it