Diario quotidiano dell’11 novembre 2013: la deducibilità dell’indennità di fine mandato

Pubblicato il 11 novembre 2013

proroga al 31 gennaio 2014 per comunicare le operazioni rilevanti Iva (spesometro); iscrizione degli indicatori nella relazione sulla gestione: posizione finanziaria netta; guida bonus arredi: online il video delle Entrate; indennità di fine rapporto per gli agenti di commercio; accisa agevolata nei casi di fusione per incorporazione; fondo di Tesoreria: lavoratori in contratto di solidarietà assistita da intervento di Cigs; semplificazioni e uso del canale telematico delle Entrate: firmati accordi con revisori e consulenti tributari; Dogane: regolamento (UE) che istituisce il Codice doganale dell’Unione; contributo dovuto al CNDCEC per l’anno 2014; gestione ex Enpals: presentazione domanda versamenti volontari; comunicazioni per il nuovo Spesometro: invii validi con i canali Entratel e Fisconline fino al 31 gennaio 2014; applicazione benefici previsti per la piccola proprietà contadina: intervenuta usucapione ordinaria di un terreno agricolo

 

 

Indice:

1) Proroga al 31 gennaio 2014 per comunicare le operazioni rilevanti Iva (spesometro)

2) Iscrizione degli indicatori nella relazione sulla gestione: posizione finanziaria netta

3) Guida bonus arredi: online il video delle Entrate

4)  Indennità di fine rapporto per gli agenti di commercio: deducibili dal reddito tutte le componenti accantonate a partire dal 1993

5) Decorrenza dell’aliquota d’accisa agevolata nei casi di fusione per incorporazione

6) Fondo di Tesoreria: lavoratori in contratto di solidarietà assistita da intervento di Cigs

7)  Semplificazioni e uso del canale telematico delle Entrate: firmati accordi con revisori e consulenti tributari

8) Dogane: regolamento (UE) che istituisce il Codice doganale dell’Unione

9) Contributo dovuto al CNDCEC per l’anno 2014

10) Gestione ex Enpals: presentazione domanda versamenti volontari

11) Comunicazioni per il nuovo Spesometro: invii validi con i canali Entratel e Fisconline fino al 31 gennaio 2014

12) Applicazione benefici previsti per la piccola proprietà contadina agli atti dell’autorità giudiziaria che dichiarano l’acquisto per intervenuta usucapione ordinaria di un terreno agricolo

 

 

1) Proroga al 31 gennaio 2014 per comunicare le operazioni rilevanti Iva (spesometro)

Per le comunicazioni delle operazioni rilevanti ai fini Iva (spesometro) relative al 2012, le scadenze restano invariate (12 e 21 novembre) ma il tempo a disposizione si allunga. Entratel, infatti, sarà pronto ad accoglierle fino al 31 gennaio prossimo.

Considerate le difficoltà rappresentate dagli operatori nell’effettuare la comunicazione delle operazioni Iva e quella integrativa all’Archivio dei rapporti finanziari, l’Agenzia delle Entrate ha aperto una finestra temporale che consentirà di inviare i dati fino al 31 gennaio 2014. Entro la stessa data è disposta la proroga, con Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate, della comunicazione da parte degli operatori finanziari dei dati rilevanti ai fini Iva, di importo pari o superiore a 3600 euro, nei casi in cui i pagamenti siano stati effettuati via Pos.

Operazioni rilevanti Iva con Pos con proroga al 31 gennaio 2014

Più tempo per inviare la comunicazione dei dati rilevanti ai fini Iva, di importo pari o superiore a 3600 euro, nei casi in cui i pagamenti siano stati effettuati via Pos. Con un Provvedimento del Direttore dell’Agenzia del 7 novembre 2013, viene, infatti, prorogato al 31 gennaio 2014 il termine, prima fissato al 12 novembre 2013, per comunicare all’Anagrafe tributaria i pagamenti effettuati con carte di credito, di debito e prepagate.

Nuovo spesometro via Entratel fino al 31 gennaio 2014

Gli operatori economici che devono effettuare la comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini Iva relative all’anno 2012 - previste entro il 12 novembre 2013 (per chi effettua la liquidazione mensile) ed entro il 21 novembre 2013 per tutti gli altri - hanno più tempo per effettuare l’invio dei dati attraverso il canale comunicativo Entratel, che rimarrà aperto fino al 31 gennaio 2014. Entro lo stesso termine si potranno inviare anche gli eventuali file che annullano o sostituiscono i precedenti invii.

Archivio rapporti finanziari: il Sid resta aperto fino a fine gennaio

Tenuto conto delle difficoltà collegate all’interscambio dei flussi e alla nuova procedura di registrazione al Sid (Sistema di Interscambio Dati), viene estesa la validità degli invii dei dati al 31 gennaio 2014. Entro lo stesso termine, gli operatori finanziari potranno trasmettere all’Archivio dei rapporti finanziari anche gli eventuali file che annullano o sostituiscono i precedenti invii.

(Agenzia delle entrate, comunicato n. 154 del 7 novembre 2013)

 

2) Iscrizione degli indicatori nella relazione sulla gestione: posizione finanziaria netta

Il 7 novembre scorso, l’IRDCEC ha pubblicato sul proprio sito internet il Documento n. 22 relativo all’iscrizione degli indicatori nella relazione sulla gestione: La posizione finanziaria netta.

Con la riformulazione dell’art. 2428 c.c. numerosi indicatori di risultato e di performance hanno trovato cittadinanza della Relazione sulla gestione. Tra questi, particolare attenzione ha acquisito, di recente, la c.d. Posizione finanziaria netta (PFN). Nella dottrina e nella prassi contabile, tuttavia, sono rinvenibili svariate posizioni interpretative che hanno condotto alla formulazione di differenti configurazioni.

A tale proposito, il documento intende rivisitare in maniera sistematica le modalità di calcolo e di interpretazione più diffuse, nonché offrire una presentazione di taluni ratios che possono essere costruiti ricorrendo alla PFN.

Questo il sommario:

- La posizione finanziaria netta: breve inquadramento;

- la posizione finanziaria netta nella prassi: i principali modelli di riferimento;

- l’impiego della PFN nel calcolo di alcuni indicatori.

 

3) Guida bonus arredi: online il video delle Entrate

Bonus arredi, la guida è su YouTube. Online il video delle Entrate che spiega come ottenere l’agevolazione.

E’ online dal 8 novembre 2013 sul canale YouTube delle Entrate, www.youtube.com/Entrateinvideo, un nuovo filmato che illustra come e quando poter richiedere la detrazione delle spese sostenute per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici da utilizzare per l’arredo di un immobile ristrutturato. L’agevolazione, che va ripartita in 10 anni, è pari al 50% delle spese effettuate dal 6 giugno al 31 dicembre 2013 e va calcolata su un importo massimo di 10.000 euro.

Anche questo video è stato realizzato dall’Agenzia a costo zero e risulta accessibile gratuitamente a tutti i contribuenti grazie all’utilizzo di sottotitoli in italiano e nelle principali lingue straniere.

Come e quando richiedere l’agevolazione

Il requisito principale per poter usufruire del bonus è l’effettuazione di interventi di ristrutturazione sulla singola abitazione o su parti comuni di edifici

residenziali. Nel caso di lavori condominiali, la detrazione spetta per l’eventuale arredo delle parti comuni, ad esempio guardiole, lavatoi ecc. Occorre, inoltre, che le spese siano sostenute dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2013.

Gli acquisti agevolabili

La detrazione compete per le spese sostenute per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici nuovi, di classe energetica non inferiore ad A+ o A per i forni. L’acquisto è comunque agevolato per gli elettrodomestici privi di etichetta, a condizione che per gli stessi non ne sia stato ancora previsto l’obbligo. Sono inoltre agevolabili le spese di montaggio e di trasporto.

Come effettuare il pagamento

I pagamenti possono essere effettuati non solo con bonifici bancari o postali ma anche con carta di credito o bancomat. In questo caso, la data di pagamento corrisponde al giorno di utilizzo della carta, che risulta nella ricevuta telematica di avvenuta transazione, e non al giorno di addebito sul conto corrente. Non sono ammessi assegni bancari, contant