Spesometro: finalmente pubblicato il modello!

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 14 ottobre 2013

con la pubblicazione del nuovo "modello spesometro" vengono chiariti gli altri adempimenti comunicativi assorbiti all'interno dello spesometro stesso: un riassunto di tutte le novità

L’art. 2, c. 6, del D.L. 2 marzo 2012, n. 16 ha modificato l’art. 21, comma 1, del D.L. 31 maggio 2010, n. 78, che ha istituito l’obbligo della comunicazione telematica delle operazioni rilevanti ai fini IVA di importo non inferiore a 3.000 euro. Con l’intervento normativo in commento viene previsto, rispetto alla disciplina previgente, che:

  • per le operazioni per le quali è previsto l’obbligo di emissione della fattura, quale che sia l’importo, l’obbligo della comunicazione è assolto con la trasmissione, per ciascun cliente e fornitore, dell’importo di tutte le operazioni attive e passive effettuate;

  • per le sole operazioni per le quali non è previsto l’obbligo di emissione della fattura, la comunicazione telematica deve essere effettuata qualora le operazioni stesse siano di importo non inferiore a 3.600 euro, comprensivo dell’IVA.

In sostanza, con le descritte modifiche, so