Eco bonus 2013: proroghe e aumento delle percentuali di detrazione da 55% a 65%

di Maria Benedetto

Pubblicato il 5 ottobre 2013

una delle principali e più interessanti agevolazioni fiscali previste per il 2013 è quella che aumenta dal 55% al 65% la detrazione per gli interventi di riqualificazione energetica e aumenta l’entità dell’incentivo per tutte quelle spese documentate sostenute dal 6 giugno 2013

Il decreto legge n. 63 del 4 giugno 2013 proroga al 31 dicembre 2013 le detrazioni per gli interventi di riqualificazione energetica e aumenta l’entità dell’incentivo dal 55% al 65% per tutte quelle spese documentate sostenute dal 6 giugno 2013. Si tratta di una detrazione dall’imposta lorda, che può essere fatta valere sia sull’Irpef che sull’Ires.

Per gli interventi che riguardano i condomini – che richiedono un iter più lungo per le convocazioni di assemblea – il termine ultimo per documentare le spese sostenute sarà il 31 dicembre 2014 se gli interventi implicheranno la riqualificazione di almeno il 25% della superficie dell’involucro dell’immobile.

 

Rif. Normativi:

D.L. 4 giugno 2013, n. 63, convertito dalla legge 3 agosto 2013, n. 90, art. 16 (decreto Ecobonus)

Agenzia delle Entrate, Circolare 18 settembre 2013, n. 29/E

 

Premessa

L’Agenzia delle Entrate con la circolare n. 29 del 18 settembre 2013 interviene con alcuni chiarimenti sulle misure introdotte dal decreto legge 4 giugno 2013 n. 63 convertito dalla legge 3 agosto 2013 n. 90 che contiene agevolazioni dirette a favorire il miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici e il recupero del patrimonio edilizio, anche con finalità di stimolo dei settori produttivi di riferimento

Il decreto legge n. 63 del 2013 – decreto Ecobonus - ha sancito la proroga fino al 31 dicembre 2013 delle detrazioni di imposta previste per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici e per gli interventi di ristrutturazione edilizia portando contestualmente rispettivamente l’entità dell’incentivo dal 55% al 65% e dal 36% al 50%.

Per gli edifici condominiali la proroga è stata estesa fino al 31 dicembre 2014.

Nell’ambito del bonus del 50% riservato alle opere di recupero del patrimonio edilizio ha raddoppiato l’importo massimo agevolabile – da 48 mila a 96 mila euro – e ha aggiunto, tra le spese rilevanti, anche quelle sostenute per l’acquisto di mobili finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione.

 

Chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate sulle detrazioni

Con la Circolare n. 29/E del 18 settembre 2013, l’Agenzia delle Entrate ha interpretato la norma e fornito chiarimenti in merito alla corretta utilizzazione delle detrazioni.

La Circolare tratta:

  • Gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici;

  • Gli interventi di recupero del patrimonio edilizio;

  • L’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici.

 

Riqualificazione energetica

La disciplina delle detrazioni fiscali per gli interventi di efficienza energetica