Diario quotidiano del 16 ottobre 2013: attenzione ai tempi per la convocazione dell’assemblea societaria

Pubblicato il 16 ottobre 2013



consultazione online per le quotazioni immobiliari del I semestre 2013; cessione del quinto della pensione: variazione tassi; intermediari abilitati: attività di verifica degli accessi alle banche dati dell’Inps; produttori assicurativi di terzo e quarto gruppo; pensioni ex Enpals all’estero: accertamento esistenza in vita; gestione ex Enpals: riscatto laurea; convocazione assemblee societarie: va bene la raccomandata 8 giorni prima; rapporto delle entrate tributarie e contributive del periodo gennaio-agosto 2013 e report delle entrate tributarie internazionali

 

 

Indice:

1) Consultazione online per le quotazioni immobiliari del I semestre 2013

2) Cessione del quinto della pensione: variazione tassi

3) Intermediari abilitati: attività di verifica degli accessi alle banche dati dell’Inps

4) Produttori assicurativi di terzo e quarto gruppo: corretto inquadramento previdenziale

5) Pensioni ex Enpals all’estero: accertamento esistenza in vita

6) Gestione ex Enpals: riscatto laurea

7) Convocazione assemblee societarie: va bene la raccomandata 8 giorni prima

8) Rapporto delle entrate tributarie e contributive del periodo gennaio-agosto 2013 e report delle entrate tributarie internazionali

 

 

1) Consultazione online per le quotazioni immobiliari del I semestre 2013

Con GEOPOI e Omi Mobile facile e veloce conoscere il valore di case, negozi e uffici.

Sono consultabili dal 15 ottobre 2013, sul sito dell’Agenzia delle entrate e tramite l’applicazione per smartphone Omi Mobile, i dati relativi alle quotazioni immobiliari del primo semestre 2013, che forniscono un’indicazione dei prezzi al metro quadro su tutto il territorio nazionale. È possibile conoscere le informazioni relative agli immobili in base al semestre, alla Provincia, al Comune, alla zona OMI e in base alla destinazione d’uso, utilizzando sia la tradizionale ricerca testuale sia GEOPOI®, l’innovativo sistema di ricerca su mappa.

GEOPOI: quotazioni immobiliari

L’Agenzia offre la possibilità di accedere al database delle quotazioni di circa 7.600 Comuni italiani anche tramite il servizio di navigazione territoriale GEOPOI, il framework cartografico realizzato da Sogei. Grazie a questa mappa interattiva, cittadini, istituzioni e, in particolare, gli operatori del settore potranno navigare sul territorio nazionale per conoscere le quotazioni OMI (Osservatorio Mercato Immobiliare) relative al comparto residenziale, commerciale, terziario e produttivo. Se, invece, si è in possesso di uno smartphone o di un tablet, è possibile conoscere le quotazioni immobiliari anche tramite l’applicazione Omi Mobile, digitando sul proprio browser l’indirizzo http://m.geopoi.it/php/mobileOMI/index.php.

Collegandosi al sito internet www.agenziaentrate.it, sezione Documentazione > Osservatorio del Mercato Immobiliare > Banche dati > Quotazioni immobiliari, è possibile consultare anche le quotazioni dei semestri precedenti, a partire dal primo semestre 2012.

(Agenzia delle entrate, comunicato n. 142 del 15 ottobre 2013)

 

2) Cessione del quinto della pensione: variazione tassi

Il Ministero dell’Economia e delle finanze, con il Decreto del 24 settembre 2013, ha indicato i tassi effettivi globali medi (TEGM) praticati dalle banche e dagli intermediari finanziari, rilevati dalla Banca d’Italia e in vigore per il periodo di applicazione 1° ottobre – 31 dicembre 2013:

Classi importo

 Classi di importo in euro:

TEGM

Tasso soglia usura

fino a 5.000

11,87

18,8375

oltre 5.000

11,43

18,2875

Ne consegue che i tassi soglia TAEG da utilizzare per i prestiti con cessione del quinto della pensione variano come segue:

Classi di età del pensionato

Classi di età del pensionato (*)

Fino a 5.000 euro

Oltre 5.000 euro

fino a 59 anni

8,88

9,00

60-69

10,48

10,60

70-79

13,08

13,20

(*) Le classi di età comprendono il compleanno dell’età minima della classe; l’età si intende a fine piano.

Le suddette modifiche sono operative con decorrenza 1° ottobre 2013.

(Inps, nota del 15 ottobre 2013)

 

3) Intermediari abilitati: attività di verifica degli accessi alle banche dati dell’Inps

In attuazione delle misure di sicurezza in materia di accesso alle banche dati, l’Inps ha intensificato le attività di controllo sul rispetto delle regole di accesso ed utilizzo dei dati personali da parte dei soggetti intermediari abilitati.

In presenza di anomalie o sospette irregolarità, saranno richiesti chiarimenti in merito agli accessi effettuati e alla documentazione attestante la loro regolarità.

Il mancato invio o l’inoltro di documentazione non esaustiva comporterà l’immediata disabilitazione dell’utenza e la contestuale segnalazione al garante per la protezione dei dati personali, al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ed all’Agenzia delle Entrate. Se ne ricorreranno i presupposti, si procederà a segnalare i fatti agli organi giudiziari per quanto di competenza in ordine ad eventuali ipotesi di reato, ferma restando ogni eventuale azione civile a tutela dell’Istituto.

Infine, nel caso in cui le irregolarità siano di grave rilevanza o si riscontri il persistere di situazioni anomale o illeciti, l’Inps procederà alla sospensione in via preventiva delle utenze interessate o, nei casi più gravi, al blocco di tutte le utenze autorizzate per attività consulenziale e assistenziale.

(Inps, messaggio n. 16257 del 11 ottobre 2013)

 

4) Produttori assicurativi di terzo e quarto gruppo: corretto inquadramento previdenziale

Il messaggio dell’Inps n. 16291 del 11 ottobre 2013 contiene alcuni parametri per la determinazione del corretto inquadramento previdenziale dei “produttori di terzo e quarto gruppo”, con particolare riferimento alla figura dei “produttori occasionali”.

Ciò che rileva ai fini previdenziali, afferma il suddetto messaggio, è unicamente lo svolgimento dell’attività, restando irrilevanti i profili dell’instaurazione del rapporto con l’impresa assicurativa anziché con l’agente o sub agente, mentre l’espressione testuale del contratto “produttori di agenzie di assicurazioni” è da intendersi in senso lato, in quanto riferita a tutti coloro che, comunque denominati, prestano attività di intermediazione nella stipula di contratti di assicurazione per conto di una agenzia di assicurazioni o di una impresa di assicurazione, in quanto la diversa struttura organizzativa della compagnia di assicurazioni non assume valore ai fini dell’obbligo assicurativo, rilevando a tal fine esclusivamente l’attività lavorativa di natura autonoma prestata dal singolo in favore della società madre.

 

5) Pensioni ex Enpals all’estero: accertamento esistenza in vita

Dal 1° gennaio 2012, per il pagamento al di fuori del territorio nazionale dei trattamenti pensionistici delle gestioni pubbliche, l’Inps si avvale di Citibank il quale, in qualità di Istituto di Credito designato contrattualmente a tale servizio, è subentrato alle attività a suo tempo svolte dalla Banca d’Italia.

Sono intanto in corso le attività preliminari che consentiranno, a partire dalla prima metà del 2014, la gestione da parte di Citi anche dei pagamenti all’estero delle pensioni delle gestioni Sport e Spettacolo.

Le condizioni previste dal contratto di servizio prevedono, tra l’altro, che Citi proceda, con cadenza annuale, alla verifica dell’esistenza in vita dei beneficiari di pensioni pubbliche riscosse all’estero, attività, peraltro, precedentemente svolta dalle Rappresentanze diplomatiche e consolari italiane.

L’Inps, nel messaggio n. 16295 dell’11 ottobre 2013, descrive i contenuti delle comunicazioni inviate ai pensionati, le modalità di compilazione del modulo di certificazione dell’esistenza in vita e le modalità alternative di attestazione.

Mutui ipotecari: pubblicate le graduatorie provvisorie della Lombardia

Pubblicate le graduatorie provvisoria del 3° quadrimestre 2013 relative alla concessione dei mutui ipotecari edilizi Gestione Dipendenti Pubblici delle Direzioni provinciali di Bergamo, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Milano 1, Pavia, Sondrio e Varese.

Eventuali ricorsi possono essere presentati alla Direzione regionale Lombardia entro 15 giorni dalla data di pubblicazione della graduatoria.

 

6) Gestione ex Enpals: riscatto laurea

Dal 4 novembre 2013 anche per la Gestione ex Enpals sarà necessario utilizzare la modalità di presentazione telematica in via esclusiva delle domande di riscatto del corso legale di laurea. La sezione dedicata ai riscatti di laurea è disponibile sul sito internet dell’Istituto www.inps.it attraverso il seguente percorso nella sezione blu dei Servizi Online: Per tipologia di utente>Cittadino>Riscatti di laurea. Per ogni eventuale richiesta di informazioni è possibile contattare il Contact Center Integrato, chiamando da rete fissa il numero verde 803164 oppure da telefono cellulare il numero 06164164, a pagamento secondo il proprio piano tariffario. Alla presentazione delle domande, in ogni caso, sono abilitati anche gli Istituti di Patronato, attraverso il servizio loro dedicato secondo il percorso: Per tipologia di utente>Patronati>Riscatto di laurea.
Nella circolare Inps n. 147 del 14 ottobre 2013 vengono descritte in dettaglio le modalità di presentazione della domanda tramite il canale WEB e le funzionalità disponibili.

 

7) Convocazione assemblee societarie: va bene la raccomandata 8 giorni prima

Il socio é validamente convocato per l’assemblea societaria se la raccomandata viene spedita otto giorni prima dell’adunanza. Per invalidare la delibera della Srl lo stesso deve dimostrare di non aver ricevuto il plico per causa a lui non imputabile.

Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, a sezioni unite, con la sentenza n. 23218 del 14 ottobre 2013.

La Suprema Corte ha, così, accolto il ricorso di una società il cui bilancio era stato impugnato da uno dei soci che sosteneva di non essere stato validamente convocato.

La Cassazione sostiene che “salvo che l’atto costitutivo della società a responsabilità limitata non contenga una disciplina diversa, deve presumersi che l’assemblea dei soci sia validamente costituita ogni qual volta i relativi avvisi di convocazione siano stati spediti agli aventi diritto almeno otto giorni prima dell’adunanza (o nel diverso termine eventualmente in proposito indicato dall’atto costitutivo), ma tale presunzione può essere vinta nel caso in cui il destinatario dimostri che, per causa a lui non imputabile, egli non ha affatto ricevuto l’avviso di convocazione o lo ha ricevuto così tardi da non consentirgli di prendere parte all’adunanza, in base a circostanze di fatto il cui accertamento e la cui valutazione in concreto sono riservati alla cognizione del giudice di merito”.

Nel caso di specie è emerso che la raccomandata era stata tempestivamente spedita e poi che il socio, pur avendola ricevuta il giorno stesso dell’adunanza, aveva ricevuto anche un secondo avviso arrivato qualche giorno prima.


8) Rapporto delle entrate tributarie e contributive del periodo gennaio-agosto 2013 e report delle entrate tributarie internazionali

È disponibile sui siti www.finanze.gov.it e www.rgs.mef.gov.it il rapporto sull’andamento delle entrate tributarie e contributive del periodo gennaio-agosto 2013. Le entrate tributarie e contributive nei primi otto mesi del 2013 mostrano nel complesso una riduzione dello 0,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Le entrate tributarie risultano in aumento dello 0,1%. Questo dato integra quello anticipato con la nota tecnica del 5 ottobre relativo alle sole entrate tributarie erariali (-0,3%); il Rapporto, infatti, oltre alle entrate tributarie del bilancio dello Stato, prende in considerazione anche i principali tributi degli enti territoriali e le poste correttive.

Le entrate contributive evidenziano, in termini di cassa, una flessione dell’1,6% rispetto allo stesso periodo del 2012, nel corso del quale era stato registrato dall’INPS un incasso straordinario per il recupero di crediti già cartolarizzati. Ai fini di un confronto omogeneo, al netto di questo incasso i contributi risultano sostanzialmente in linea con quelli dell’analogo periodo dell’anno precedente.
Il Rapporto è stato redatto congiuntamente dal Dipartimento delle Finanze e dal Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato ai sensi dell’art. 14, comma 5, della legge di contabilità e finanza pubblica (L. 31 dicembre 2009, n.196).
Sul sito del Dipartimento Finanze è altresì disponibile il Report delle entrate tributarie internazionali che fornisce una analisi dell’andamento tendenziale del gettito tributario del periodo gennaio-agosto 2013 per i principali Paesi europei, sulla base delle informazioni diffuse con i “Bollettini mensili” di Francia, Germania, Irlanda, Portogallo, Regno Unito e Spagna.

(Ministero dell’Economia e delle Finanze, comunicato stampa n. 182 del 15 ottobre 2013)

Vincenzo D’Andò