Diario quotidiano del 14 ottobre 2013: le modifiche alla disciplina del concordato in bianco

 

 
Indice:
1) Spesometro: pubblicato il modello di comunicazione polivalente
2) Rettifica Iva solo nei confronti del soggetto che ha detratto l’imposta
3) Le modifiche alla disciplina del “concordato in bianco”
4) Aggiornati gli indici dei prezzi per adeguare affitti, assegni dovuti al coniuge separato, TFR
5) SID: pubblicato il modulo di controllo dei saldi ai fini dell’accertamento sintetico
6) INPS: ammortizzatori sociali in deroga, pagamenti ancora in sospeso entro il 31 ottobre 2013
7) Convalida dei buoni lavoro acquistati presso i tabaccai
8) Modello F24 enti bilaterali: istituzioni e soppressioni
9) Immobili: dal 11 ottobre Invimit pienamente operativa
 

 
1) Spesometro: pubblicato il modello di comunicazione polivalente
Per le operazioni black list e gli acquisti da San Marino, fino al 31 dicembre 2013 sarà consentito utilizzare, in alternativa, le precedenti modalità di trasmissione.
È disponibile sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate il modello di comunicazione polivalente, con le relative istruzioni e le specifiche tecniche. La versione definitiva, come previsto dal provvedimento del 2 agosto, è stata aggiornata recependo le osservazioni delle associazioni di categoria e degli operatori economici.
Operazioni rilevanti ai fini Iva (art. 21, del D.L. n. 78/2010)
A decorrere dal 1° gennaio 2012, per le operazioni per le quali viene rilasciata fattura occorre comunicare per ciascun cliente e fornitore tutte le operazioni effettuate, indipendentemente dall’importo.
Costituiscono eccezione le operazioni documentate con fattura delle attività di cui all’artt. 22 e 74-ter del DPR 633/1972 che si sono avvalse della facoltà prevista dall’art. 24 comma 2.
Tali operazioni, per gli anni 2012 e 2013, sono da comunicare se di importo unitario non inferiore ai 3.600 euro, e saranno comunicate senza limiti di importo a decorrere dalla comunicazione relativa all’anno 2014.
Per le operazioni per le quali non viene emessa fattura (business to consumer) rimane ferma la trasmissione delle singole operazioni con valore a partire dai 3.600 euro lordi.
Allo scopo di semplificare gli adempimenti, le informazioni da comunicare, oltre al codice fiscale, sono quelle indispensabili per l’individuazione dei soggetti e delle operazioni.
Esclusioni oggettive e soggettive
Sono escluse dall’obbligo della comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini Iva tutte quelle che sono già monitorate dall’Amministrazione finanziaria, in ottemperanza dell’art. 6 dello Statuto del contribuente. così come quelle che sono state già trasmesse all’Anagrafe tributaria.
Inoltre, sono escluse le importazioni e le esportazioni di cui all’articolo 8, comma 1, lettere a) e b) del Dpr 633/1972.
Le operazioni relative a cessioni di beni e prestazioni di servizi, effettuate o ricevute, registrate o soggette a registrazione, riguardanti operatori economici aventi sede, domicilio o residenza nei Paese della black list devono essere indicate in separata sezione del modello.
Mentre gli acquisti da operatori della Repubblica di San Marino vanno indicati nell’apposito quadro “SE”.
Con riguardo alle esclusioni soggettive, sono esonerati dalla comunicazione i contribuenti che si avvalgono del regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità, nonché Sato, regioni, province, comuni e altri
organismi di diritto pubblico nell’ambito delle loro attività istituzionali.
Modalità e termini di presentazione della dichiarazione
La comunicazione è presentata con riferimento all’anno solare. Per le operazioni effettuate con controparti residenti in Paesi della black list, è necessario indicare anche il mese o il trimestre. Per gli acquisti effettuati nei …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it