Diario fiscale del 3 ottobre 2013: le opzioni per la rateizzazione della TARES 2013

 

 

Indice:

1) Aumento dell’aliquota ordinaria dell’IVA: circolare di Assonime

2) Tobin tax: elenco soggetti che hanno richiesto la disapplicazione della regola “black list”

3) “Click day”, consulenti del lavoro: “Un disastro”

4)  Rateizzazione TARES 2013: nota IFEL

 

 

1) Aumento dell’aliquota ordinaria dell’IVA: circolare di Assonime

Assonime, con la circolare n. 30/2013 illustra l’aumento di un punto percentuale dell’aliquota ordinaria dell’IVA, elevata dal 21% al 22%. La nuova aliquota si applica dal 1° ottobre 2013 a norma dell’art. 11, comma 1, del D.L. n. 76 del 2013, che ha differito a tale data la decorrenza dell’aumento, dapprima stabilita al 1° luglio 2013 dall’art. 1, comma 480, della Legge n. 228 del 2012.

La nuova aliquota del 22% dovrà essere applicata quindi alle operazioni “effettuate” a partire dal 1° ottobre 2013.

Per individuare correttamente il momento di effettuazione delle operazioni (c.d. “momento impositivo”) occorre fare riferimento alle disposizioni contenute nell’art. 6 del DPR n.633/72, che prevedono criteri generali e regole comuni, sia per quanto riguarda le cessioni di beni che le prestazioni di servizi.

Nel caso di fatture “differite”, ad eccezione del caso della triangolare interna, il momento di effettuazione dell’operazione resta ancorato alle regole generali (consegna o spedizione del bene) e quindi, per verificare l’aliquota Iva applicabile è necessario rifarsi a tale momento.

In altre parole, per le cessioni relative al mese di settembre l’Iva è dovuta al 21%, anche se la fattura viene emessa ad ottobre.

Nessuna sanzione verrà applicata nel caso di eventuali errori nelle fatture e negli scontrini; un comunicato stampa dell’Agenzia delle Entrate del 30 settembre 2013 ha chiarito che: “…qualora nella fase di prima applicazione ragioni di ordine tecnico impediscano di adeguare in modo rapido i software per la fatturazione e i misuratori fiscali, gli operatori potranno regolarizzare le fatture eventualmente emesse e i corrispettivi annotati in modo non corretto effettuando la variazione in aumento (art.26, co.1, del DPR n.633/72). La regolarizzazione non comporterà alcuna sanzione se la maggiore imposta collegata all’aumento dell’aliquota verrà comunque versata nei termini indicati…”.

 

2) Tobin tax: elenco soggetti che hanno richiesto la disapplicazione della regola “black list” (aggiornamento)

L’Agenzia delle entrate ha pubblicato il 2 ottobre 2013 sul proprio sito internet l’aggiornamento dell’elenco dei soggetti localizzati in Stati o territori con i quali non sono in vigore accordi per lo scambio di informazioni o per l’assistenza al recupero dei crediti, che hanno richiesto la disapplicazione della regola “black list”.

L’imposta sui trasferimenti di proprietà di azioni e altri strumenti finanziari partecipativi e quella sulle relative negoziazioni ad alta frequenza, effettuati fino al 30 settembre, va versata entro il 16 ottobre 2013. Stesso termine per il versamento dell’imposta relativa a operazioni su derivati e altri valori mobiliari e su transazioni ad alta frequenza relativi agli stessi, eseguite a settembre 2013.

I versamenti a cura della Società di Gestione Accentrata (articolo 80 del TUF), relativi a operazioni effettuate dai deleganti fino al 30 settembre 2013, vanno eseguiti entro il 16 novembre 2013.

La Legge di stabilità per il 2013 (Legge 228/2012), all’articolo 1, commi da 491 a 500, ha introdotto un’imposta sulle transazioni finanziarie, che si applica ai trasferimenti di proprietà di azioni e altri strumenti finanziari partecipativi (comma 491 e di seguito per semplicità, anche, operazioni su azioni), alle operazioni su strumenti finanziari derivati e altri valori mobiliari (comma 492 e di seguito per semplicità, anche, operazioni in derivati) e, infine, alle operazioni “ad alta frequenza” (comma 495 e di seguito, per semplicità, anche, operazioni ad alta frequenza).

Per quanto riguarda le operazioni su azioni, il…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it