Unico 2013 e le reti d’impresa: una guida di 12 pagine

Le RETI, le aggregazioni d’impresa, nate a seguito delle agevolazioni concesse dalla Manovra Correttiva (DL 78/2010) per gli anni d’imposta 2010, 2011 e 2012, trovano spazio in Unico 2013.

Quando la rete si presenta nella forma di contratto e non come centro autonomo di diritto, il soggetto-rete non deve porre in essere adempimenti dichiarativi, ma va posta particolare attenzione negli adempimenti dichiarativi dei singoli partecipanti, i c.d. “retisti”. L’agevolazione fiscale consiste in una sospensione di imposta che si applica alla riserva menzionata nel bilancio come vincolata alla esecuzione degli investimenti programmati. L’entità della variazione diminutiva è stata fissata (Provv. 72980/2013 delle Entrate) nell’83,0423% della riserva, quindi a valere sugli utili 2012 oggetto di dichiarazione in Unico 2013.

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it