I debiti fiscali della società cessata, l’imposta sulla pubblicità per le auto e tanti altri casi sui tributi locali…


CTR di Roma, Sez. n. 1, Sent. n. 94/1/2012, dep. 15/02/2012, Presidente Varrone, Relatore Panzini

Processo tributario; Ricorso con mandato “nel presente procedimento”; Validità anche per l’appello; Sussiste

Se nel ricorso introduttivo risulta una valida procura conferita dalla società al difensore, l’utilizzo del mandato con l’espressione “nel presente procedimento” si deve intendere nel senso che detta procura è valida anche nel giudizio d’appello.

Riferimenti giurisprudenziali: Cass. n. 13089/1999, SS.UU. n. 5529/1991.

 

CTR di Roma, Sez. n. 1, Sent. n. 82/1/2012, dep. 15/02/2012, Presidente Varrone, Relatore Lunerti

Accertamento liquidazione controlli; IVA; IRAP; Società cancellata dopo 01/01/2004; Legittimazione attiva; Esclusione

Deve essere dichiarato improponibile per difetto di legittimazione attiva la società, perché persona giuridica estinta a ogni effetto di legge dalla data dell’iscrizione della cancellazione dopo 01/01/2004, che ha per legge comportato la contestuale estinzione della stessa.

Riferimenti normativi: codice civile, artt 2312, 2324 e 2495, come sostituito dall’art. 4 D.Lgs. n. 6/2003.

Riferimenti giurisprudenziali: Cass. n. 22863/2011.

 

CTR di Roma, Sez.n. 35, Sent. n. 38/35/2012, dep. 01/02/2012, Presidente Scopigno, Relatore Pucci

Tributi locali; TA.RI.; Locali classificati di culto; Esenzione; Spetta

I locali classificati luoghi di culto e comunità religiose sono esenti dalla TARI (Tariffa Rifiuti), non avendo il Comune dimostrato in alcun modo l’utilizzazione a usi diversi da quelli del culto.

Riferimenti normativi: D.Lgs. n. 22/1997, art. 49; D.Lgs. n. 507/1993, art. 62, n. 2.

Riferimenti giurisprudenziali: CTP Roma n. 517/44/2003.

 

CTR di Roma, Sez. n. 35, Sent. n. 34/35/2012, dep. 07/02/2012, Presidente Scopigno, Relatore Petrucci-Comune di Roma

Tributi locali; ICI; Immobili non accatastati in cappelle e oratori; Esenzione; Rileva la situazione di fatto

Anche gli immobili non accatastati in categoria B/7 (cappelle e oratori) sono esenti dall’ICI rilevando che la situazione di fatto prevale all’accatastamento del bene.

Riferimenti normativi: D.Lgs. n. 504/1992, art. 7; DPR n. 917/1986, art. 87;L. n. 222/1985, art. 16, lett. a.

Riferimenti giurisprudenziali: Cass. n. 19372/2010.

 

CTR di Roma, Sez. n. 35, Sent. n. 33/35/2012, dep. 07/02/2012, Presidente Scopigno, Relatore Petrucci

Tributi locali; ICI; Immobili religiosi con attività alberghiera; Esenzione; Non spetta

Non esiste il requisito oggettivo per l’esenzione dell’ICI di una comunità religiosa, quando dalla dichiarazione dei redditi risulta un cospicuo volume di affari derivante da attività commerciale per svolgimento di attività ricettiva volta alla promozione del turismo di ispirazione religiosa con applicazione di tariffe ampiamente inferiori a quelle praticate negli alberghi.

Riferimenti normativi: D.Lgs. n. 504/1992, art. 7, c. 1, lett. i;L. n. 248/2006, art. 39; DPR n. 917/1986, art. 87; L. n. 222/1985, art. 16, lett. a.

Riferimenti giurisprudenziali: Cass. nn. 19372/2010, 2527 e 8690/2002.

 

CTR di Roma, Sez. n. 35, Sent. n. 32/35/2012, dep. 07/02/2012, Presidente Scopigno, Relatore Petrucci

Tributi locali; ICI; Immobili non accatastati ad attività didattiche dell’Università; Esenzione; Rileva la situazione di fatto

I locali destinati allo svolgimento di attività con compiti istituzionali dell’università sono esenti dall’ICI, anche quando sono accatastati in categorie destinate per loro natura a finalità diverse da quelle didattiche.

Riferimenti normativi: D.Lgs n. 504/1992, art. 7, c. 1, lett. i; L. n. 248/2006, art. 39; DPR n. 917/1986, art. 87; L. n. 222/1985, art. 16, lett. a.

Riferimenti giurisprudenziali: Cass. n. 19372/2010.

 

CTR di Roma, Sez. n. 35, Sent. n. 31/35/2012, dep. 07/02/2012, Presidente Scopigno, Relatore Petrucci

Pubblicità su veicoli; Pagamento; Al Comune dove ha la residenza fiscale il rappresentante della società

L’imposta di pubblicità su veicoli deve essere versata al Comune, dove ha la residenza fiscale il rappresentante della società e non al Comune dove ha sede la società.

Riferimenti normativi: D.Lgs. n. 507/1993, art. 13, c. 3.

Riferimenti giurisprudenziali: Cass. n. 6446/2004.

 

14 agosto 2013

Commercialista Telematico


Partecipa alla discussione sul forum.