Unico 2013: le cause di esclusione dagli studi di settore

di Celeste Vivenzi

Pubblicato il 18 luglio 2013

un riassunto delle casistiche in cui il contribuente è esentato dalla compilazione del modello studi di settore o in cui compila il modello a soli fini statistici in sede di calcolo di Unico 2013

Premessa generale

Nei confronti dei contribuenti che presentano una causa di esclusione gli studi di settore non possono essere utilizzati ai fini di un possibile accertamento. Le cause di esclusione appartengono a due tipologie ovvero :

- prima tipologia: il modello non va compilato e viene sostituito dal quadro INE;

-seconda tipologia: il modello va presentato ai soli fini “statistici” e per il monitoraggio.

 

I QUADRI DEL MODELLO UNICO 2013

Le cause di esclusione (sia da Studi che da parametri) vanno indicate nell’apposita casella dei quadri del reddito d’impresa (RG o RF) o professionale (RE) del modello Unico.

 

CAUSA 1- INIZIO NUOVA ATTIVITA'

Il soggetto che ha iniziato l’attività nel 2012 è escluso dalla compilazione dello studio di settore causa "1" e deve compilare il quadro INE. Ai fini dell'inizio dell'attività non fa fede l'apertura della partita IVA o la costituzione delle società ma l'effettivo esercizio dell'attività lavorativa.

Attenzione: non si configura alcuna causa di esclusione in caso di:

1) cessazione e nuovo inizio di attività nei successivi 6 mesi(anche se nel periodo d’imposta successivo) da parte dello stesso imprenditore individuale/professionista (il concetto non trova applicazione per le società);

2)mera prosecuzionedi attività svolta da altri soggetti (acquisto/affitto d’azienda, successione/donazione d’azienda, trasformazione di società, fusione e scissione di società, conferimento d’azienda). In tali situazioni, il contribuente deve applicare lo studio di settore ragguagliando i dati contabili alla durata del periodo d'imposta (non indica alcuna causa di esclusione in Unico).

 

CAUSA 2: CESSAZIONE DELL’ATTIVITÀ

Il soggetto che cessa l’attività nel 2012 è escluso dallo studio causa "2" e compila lo studio di settore ai soli fini statistici. Anche in questo caso rileva l'effettiva cessazione dell’attività a prescindere da eventuali comunicazioni ai pubblici uffici. La causa di esclusione rileva anche in presenza di cessazione dell’attività al 31 dicembre.

 

CAUSA 3 o 4 – RICAVI SUPERIORI AI LIMITI

La causa di esclusione "3" si applica a coloro che vantano un ammontare dei ricavi/compensi tra € 5.164.569 ed € 7.500.000. Tali soggetti sono esclusi dalla congruità dei ricavi/compensi, devono compilare lo studio di settore ai soli fini statistici e non compilano il modello INE. La causa di esclusione "4" (ammontare dei ricavi/compensi superiori ad € 7.500.000) comporta l'esclusione dalla compilazione dello studio di settore ma obbliga alla compilazione del modello INE. Si ricorda che per i Contribuenti soggetti ai Parametri rileva soltanto il limite di € 5.160.000.

 

CAUSA 5 – imprese